Alitalia cambia di nuovo le divise, le disegnerà Alberta Ferretti
Immagine Hostess Alitalia (foto d'archivio)
Sarà Alberta Ferretti a disegnare le nuove divise Alitalia. Lo si legge in una nota di Alitalia. La celebre stilista ha accettato di collaborare per rinnovare l'immagine della compagnia italiana, con una collezione che coniughi eleganza e praticità per garantire a tutto il personale, di volo e di terra, comfort e benessere in ogni occasione lavorativa e in tutte le stagioni. La casa di moda curerà il disegno e la progettazione delle nuove uniformi. In attesa di cambiare padrone, la compagnia cambia così di nuovo (dopo soli 18 mesi) le divise di hostess e steward.

 
 


«Alitalia è un simbolo iconico e istituzionale del nostro Paese. Per questo ho subito accettato con entusiasmo la proposta di disegnare le nuove divise della compagnia. Mi piace l'idea di portare la creatività, l'eleganza e la qualità del nostro Paese nel mondo», ha affermato Alberta Ferretti. «Siamo orgogliosi del fatto che Alberta Ferretti abbia
accettato di disegnare le nuove divise Alitalia. Sono tradizionalmente un'icona di stile e vogliamo che siano un simbolo dell'italianità», affermano i commissari straordinari di Alitalia, Luigi Gubitosi, Enrico Laghi e Stefano Paleari.

A causa del naturale logoramento dei capi, passato un certo periodo di tempo è necessario procedere al riassortimento delle divise, spiega la compagnia. In vista della prossima fornitura di magazzino si è deciso di sostituire l'attuale modello con un nuovo disegno firmato da una stilista italiana di fama mondiale. La scelta di cambiare le divise è stata presa anche per venire incontro alle numerose richieste provenienti dal personale operativo, con il proposito di migliorare il benessere e la qualità del lavoro di chi le indossa tutti i giorni. L'intento è quello di rendere disponibili le nuove uniformi per l'estate.

L'ultimo cambio di divise in Alitalia, subito dopo l'arrivo degli azionisti arabi, aveva provocato qualche malumore. Secondo alcuni dipendenti infatti le divise non rispettavano gli standard della Iata, l'associazione internazionale delle compagnie aeree, soprattutto perché realizzate per il 70% in acrilico e quindi in caso di incendio altamente infiammabili. Ora la decisione di cambiare di nuovo. 

La collaborazione con Ferretti per la creatività e la progettazione delle nuove divise non comporta alcun esborso in denaro per Alitalia. La remunerazione della casa di moda, secondo quanto si apprende, sarà fatta con l'emissione di biglietteria aerea. 


 
2017-11-29 21:33:37
© RIPRODUZIONE RISERVATA

PER POTER INVIARE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO

Se sei già registrato inserisci username e password oppure registrati ora.



12 commenti presenti
1 2
Alitalia sta finalmente lavorando in attivo. Questo è un buon segnale. Alitalia sta allargando con diverse nuove destinazioni il lungo raggio.Gli aerei impiegati sono il Boeing 777-200, con 293 posti a disposizione,ora sta arrivando un Boeing 777-400, con capacità superiore ai 300 posti.altro tipo di aereo,impiegato per il lungo raggio sono gli Airbus 330.capacità passseggeri 258. Sono tutti aerei giovani, di nuova data.Ora si stanno cambiando la divise di tutto il personale,cosa potrebbe significare tutto questo. Queste azioni potrebbero dimostrare che AlItalia non si vuole svendere al primo offerente o assegnatario. Visto che sta lavorando in attivo la nostra compagnia,potrebbe rimanere italiana. Se così non fosse non si capirebbe il motivo di tutti questi investimenti.Auguri Alitalia Tu sei la bandiera italiana nel mondo e così devi rimanere.un grande paese come l Italia, senza avere una propia compagnia aerea, sarebbe un disastro.
Commento inviato il 2017-11-29 22:31:18 da mario da francoforte
@ MARIO DA FRANCOFORTE..Grazie Mario, ma difatti solo il tuo annuncio era reale all'attuale situazione Alitalia, gli altri commenti come la maggior parte dei casi son fatti da italioti oppure da gente totalmente disinformata!!Detto cio',per quanto concerne la situazione aziendale ancora c'e' molto da fare, una cosa importantissima ancora NON fatta ( forse xche' devono rispettare la scadenza del contratto) e' la rinegoziazione dei leasing degli Aerei di non proprieta', si parla del 30% in piu' rispetto al mercato normale, e grava come costo circa 100ml di € all'anno, tantissimo!!Cmq. se Ali dovesse essere ceduta, alleata,a compartecitazione, in societa', e quant'altro.. CENTO volte meglio insieme a lufthansa che insieme ai franzosi!!!!!!
Commento inviato il 2017-12-01 18:01:58 da Wolfblack
WOLFBLACK,,,,,,,,18,20....Ottimo post ,infatti lei ha completato quanto volevo scrivere io, certamente non con tutti i suoi dati.ALITALIA é stata spesso catalogata una delle migliori compagnie aeree, come da lei giustamente scritto.Solo noi italiani questo non vogliamo capirlo. Sarebbe un grande disastro se Alitalia venisse svenduta.Però visto gli ultimi investimenti, si ha l impressione che i commissari stiano lavorando per salvare l Alitala dalla vendita per tenerla in mano italiana.Mi auguro di essere nel giusto nel fare questa dichiarazione. I costi delle nuove divise non saranno addebitate all Alitalia, ci sarà un appattamento accomodante.(noi voleremo gratuitamente e noi ti farermo le nuove divise).Forza Alitalia, non sarebbe pensabile che un grande paese come l Italia, non abbia più una propria compagnia aerea,
Commento inviato il 2017-12-01 12:43:24 da mario da francoforte
CAMBIA le divise perché ha soldi da buttare
Commento inviato il 2017-12-01 12:19:08 da giulioconsole1
-Alitalia ha vinto per il settimo anno consecutivo (2010-2016) il riconoscimento “Best Airline Cuisine” assegnato dal mensile americano Global Traveler come migliore compagnia al mondo. -Ottimo servizio di bordo, bagagli, regolarita' e puntualita'. In qualche mese e' stata la prima in europa. -Gestine Ali dai commissari dal 1 giugno al 31 ottobre...Entrate: pax,merci,e other 1.432,907! Uscite: fuel, manutensione, dipendenti, tasse, ground, ecc. ecc. ecc. x un passivo totale di.. 20.857 (venti milioni di €) -Cassa iniziale Ali al 1 giugno 235 Milioni cassa finale netta al 31 ottobre 845 milioni al 31 ottobre! Piu' un deposito presso la IATA del valore di 118 mln di euro e della costituzione di depositi per operazioni di hedging presso banche per un valore complessivo di 29 mln di euro. PIU' i 900 milioni prestito dello stano ancora NON usati!!! Bene Alitalia continua cosi, e spero tu rimanga la compagnia di bandiera italiana!! Facciamo tutti il tifo per te, un augurio a tutti i dipendenti e buon lavoro ai commissari straordinari!!!
Commento inviato il 2017-11-30 18:20:52 da Wolfblack
Stanno spendendo più soldi in divise che in aerei, ma si affondasse completamente, sono solo ridicoli.
Commento inviato il 2017-11-30 17:03:49 da Domenico50
Invece di campiare divisa? devono campiare il modo del servizio, per evitare che il fallimento e sempre in attesa.
Commento inviato il 2017-11-30 15:32:00 da peppaccio
Questa crisi deve aver fatto scappare gli elementi negativi, infatti non si capisce perchè dopo il paventato fallimento la società ha veramente cambiato rotta e ora se sono furbi lasceranno fuori dalla porta gli elementi che hanno distrutto la società.
Commento inviato il 2017-11-30 14:24:10 da lugar1
Spendete i soldi per assicurare il lavoro ai vs dipendenti, no per comprare nuove divise, oltretutto appena cambiate.
Commento inviato il 2017-11-30 13:53:26 da roviglio
giuvdett..09,36.... I 600 milioni sono diventati per altri fattori 900 milioni di Euro. Questa somma è ancora completamente a disposizione dell`Alitalia, questo per andamento positivo della nostra compagnia, non sono stati ancora usati.Si pensa se non arriveranno complicazioni di sorta, di ridare questa somma al richiedente, cioè lo stato, Contento?
Commento inviato il 2017-11-30 11:48:26 da mario da francoforte
Ecco doive vanno a finire i soldi dei contribuenti Italiani che hanno dato un "prestito"(...?) di 600 milioni...
Commento inviato il 2017-11-30 09:36:57 da giovdett
Oltre 22.000 frequent flyer consultati dal mensile americano “Global Traveler” hanno stabilito che il menù di bordo di Alitalia è il migliore al mondo. Anche nel 2017 Alitalia riceve quindi l’autorevole riconoscimento “Best Airline Cuisine” da parte dei passeggeri che, per l’ottavo anno, hanno voluto premiare la qualità dei pasti offerti in volo, gli abbinamenti con i migliori vini italiani e l’impegno nell’ideare un menù che sia espressione della migliore tradizione enogastronomica dell’Italia. PUntualita': Nel mese di novembre l’89,2​% dei voli è arrivato entro 15 minuti dall'orario schedulato. Era dal primo trimestre del 2014 che Alitalia non raggiungeva un valore così elevato di puntualità in arrivo. Un risultato emerso a fronte di un andamento positivo per tutto l’arco del mese con picchi di puntualità in arrivo, che per ben 20 volte hanno superato il 90%. Di poco inferiore la puntualità in partenza, comunque sopra il target, che si attesta al’88,9%. Risultati da considerarsi eccellenti, in particolare per compagnie che, come la nostra, operano su grandi hub internazionali.
Commento inviato il 2017-12-07 16:51:38 da Wolfblack
1 2
CERCA
promo
Facile.it
TUTTOMERCATO