Alitalia, O'Leary: Ryanair punta al lungo raggio, non vogliamo trasformarla in low cost
Immagine
Entro la scadenza del 2 ottobre Ryanair "presenterà un'offerta vincolante" per l'acquisto di Alitalia, ma solo sull'asset che riguarda il "lungo raggio". Parola di Michael O'Leary, numero uno della compagnia low cost irlandese, che ha parlato oggi nel corso di una conferenza stampa all'aeroporto di Napoli.

"Abbiamo inviato la manifestazione di interesse" che scadeva il 15 settembre e "parteciperemo alla proposta vincolante", ha spiegato O'Leary. Non è la prima volta che l'amministratore delegato di Ryanair conferma il suo interesse per Alitalia, anche se per rilevare solo una parte degli asset, mentre l'obiettivo del Governo rimane quello di vendere Alitalia intera e non procedere alla vendita a pezzi. 

Di diverso parere O'Leary che spiega: "Ci può essere un futuro molto positivo per il lungo raggio di Alitalia. Il nostro focus è sul lungo raggio che è il vero core business di Alitalia e ha un grande potenziale. Noi siamo interessati, continueremo e invieremo entro fine settembre la nostra proposta vincolante ai commissari".

"Se un domani Alitalia entrasse nel perimetro del nostro gruppo continuerebbe a essere una compagnia diversa da Ryanair, anzi sarebbe addirittura concorrente sul territorio italiano. Non vogliamo trasformarla in una compagnia low cost sussidiaria di Ryanair. Ryanair rimane com'è, una concorrente di Alitalia", ha insistito O'Leary.

Le due compagnie "rimarranno ben separate. Noi vogliamo acquisire Alitalia per renderla vincente. Perché con un giusto focus, il giusto management e le giuste rotte Ryanair e Alitalia potranno continuare a crescere in tandem. In Italia - ha continuato - ci sono rotte apprezzate in tutto il mondo. Tutti possono lavorare, basta saperlo fare. Il problema di Alitalia è che in questi anni il management si è focalizzato sulla tratta Milano-Roma, ma ci sono tante altre rotte dove Alitalia può crescere".

"Alitalia potrà crescere con Ryanair anche con nuove assunzioni, ma arriverà il momento in cui tutti dovranno rimboccarsi le maniche e lavorare di più", ha sottolinto ancora l'amministratore delegato di Ryanair. "Nella nostra visione - ha detto ÒLeary - Alitalia dovrebbe fare più rotte a lungo raggio, andare in Africa, Nordamerica, Asia, mandando a carte quarantotto l'accordo con Air France che vincola la crescita di Alitalia in questo senso".

Il numero uno della compagnia low cost è consapevole che il "successo" dell'operazione di acquisto di una parte di Alitalia da parte di Ryanair "non è garantito", anche se ci potranno essere vantaggi per "il lungo raggio e per l'occupazione". In ogni caso, al di là del compratore,  "serve una ristrutturazione", ha spiegato il manager.


 
2017-09-06 11:00:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA
CONDIVIDI NOTIZIA

PER POTER INVIARE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO

Se sei già registrato inserisci username e password oppure registrati ora.



3 commenti presenti
Bisogna controllare bene. Ryan Air non assume operai. Gli operai vengono gestiti da Srl che li affittano a Ryan Air.in queste Srl gli operai si devono assicurare da soli e le tasse le pagano all'Irlanda perche' secondo Ryan Air gli operai sono su territorio Irlandese siccome vengono pagati solo quando si trovano sull'aereo.
Commento inviato il 2017-09-06 18:04:10 da agostino dalla Germania
Il problema dell'Alitalia è stato il management, stesso discorso vale per il settore pubblico. Ora con RyanAir le cose cambieranno drasticamente e la compagnia diventerà presto una delle più sane e efficienti in Europa.
Commento inviato il 2017-09-06 18:15:24 da lugar1
Certamente la proposta di Ryanair sembra molto interessante,in quanto vuole localizzare l utilizzo di Alitalia solamente nel lungo raggio. Purtroppo l Alitalia per questo benedetto lungo raggio ha a disposizione solamente 20 aerei tra Airbus 330 e Boeing 777, dei quali solo 7 di proprieta Alitalia, gli altri sono solamente in contratto leasing.In questo caso Ryanair dovrebbe fare forti investimenti nell acquisto di aerei. Con solo 20 aerei non si va da nessuna parte.Vedendo la concorrenza come cammina, la Lufthansa solo nel lungo raggio impiega 137 aerei. Ora stanno arrivando i nuovi airbus 350 (prenotati 35 aerei). E allora come la mettiamo???
Commento inviato il 2017-09-07 12:30:47 da mario da francoforte
CERCA
promo
Facile.it
TUTTOMERCATO