Bankitalia: debito 2016 a 2.217 miliardi, in crescita di 45 sul 2015
Immagine
Al 31 dicembre del 2016 il debito delle Amministrazioni pubbliche è stato pari a 2.217,7 miliardi. A fine 2015 il debito ammontava a 2.172,7 miliardi (132,3 per cento del pil). Lo rivela Bankitalia nel report sulle stime del fabbisogno delle amministrazioni pubbliche per il 2016. Lo scorso anno, l'aumento di 45 miliardi del debito ha riflesso il fabbisogno delle Amministrazioni pubbliche pari a 42,5 miliardi e l'incremento di 7,4 miliardi delle disponibilità liquide del Tesoro: 43,1 miliardi. Il dato di dicembre risulta invece in discesa rispetto ai 2.230,9 miliardi registrati a novembre.

"Di contro - spiega Bankitalia- l'effetto complessivo degli scarti e dei premi all'emissione e al rimborso, della rivalutazione dei titoli indicizzati all'inflazione e della variazione del cambio ha contenuto il debito per 4,9 miliardi". Con riferimento alla ripartizione per sottosettori, il debito consolidato delle Amministrazioni centrali è cresciuto di 48,6 miliardi, a 2.128,4, mentre quello delle Amministrazioni locali è diminuito di 3,6 miliardi, a 89,1 mld. Il debito degli Enti di previdenza è rimasto sostanzialmente stabile.

 
2017-02-15 11:30:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA
CONDIVIDI NOTIZIA

PER POTER INVIARE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO

Se sei già registrato inserisci username e password oppure registrati ora.



0 commenti presenti
CERCA
promo
Facile.it
TUTTOMERCATO