Bollette telefoniche, il Tar boccia le compagnia: devono essere mensili. Sospesa la restituzione dei soldi agli utenti
Immagine
È sospeso il provvedimento con il quale l'Agcom nel dicembre scorso ha stabilito che le compagnie telefoniche dovessero stornare dalle bollette telefoniche gli importi corrispondenti al numero di giorni che, a partire dal 23 giugno 2017, non sono stati fruiti dagli utenti in virtù delle bollette a 28 giorni. L'ha deciso il Tar del Lazio con due ordinanze di accoglimento parziale delle richieste con le quali Wind-Tre e Vodafone contestavano, chiedendone la sospensione dell'efficacia, la delibera dell'Autorità che le sanzionava con 1,16 milioni di euro ciascuno e le diffidava a prevedere, nel ripristino della fatturazione mensile, a stornare gli importi pagati per i giorni di servizio non fruiti dagli utenti.

Il Tar, ritenendo necessario sulla questione rinviare alla discussione di merito (già fissata l'udienza del 31 ottobre), ha ritenuto «che sussistono le condizioni per sospendere la delibera impugnata nella parte che ha ad oggetto il pagamento "degli importi corrispondenti al corrispettivo per il numero di giorni che, a partire dal 23 giugno 2017, non sono stati fruiti dagli utenti in termini di erogazione del servizio a causa del disallineamento fra ciclo di fatturazione quadrisettimanale e ciclo di fatturazione mensile"». Inoltre, «il carattere, allo stato, indeterminato della somma da corrispondere agli utenti, per effetto dello storno (nella prima fattura emessa con cadenza mensile) dei predetti importi, appare in grado di incidere sugli equilibri finanziario-contabili dell'azienda». Tenendo conto inoltre delle dedotte difficoltà per le aziende «di ripetere dai clienti le somme eventualmente corrisposte», i giudici hanno accolto la sola richiesta di sospensione della parte della delibera dell'Agcom che ha ad oggetto il pagamento degli importi per i giorni di servizio telefonico non fruito.
2018-02-12 20:01:35
© RIPRODUZIONE RISERVATA
CONDIVIDI NOTIZIA

PER POTER INVIARE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO

Se sei già registrato inserisci username e password oppure registrati ora.



6 commenti presenti
ah ah ah.......pensavate "davvero" che la Giustizia fosse "GIUSTA" ???
Commento inviato il 2018-02-12 23:27:46 da paolob
questo si che si chiama fare gli interessi dei cittadini.
Commento inviato il 2018-02-13 08:39:54 da ancomarzio1978
Il Tar è nato per dare voce ai tuffati, ma se tutela i truffatori, può anche chiudere visto che perde il senso di nascita.
Commento inviato il 2018-02-13 09:44:22 da Domenico Proietti
quindi il tar stabilisce che un gestore quando abbisogna di maggior introiti può tranquillamente rapinare i propri utenti a fronte di una sanzione che rispetto all'introito indebito incassato è irrisorio! a pensar male,,,,viene da chiedere verifica di chi sono questi signori fin allo scrupoloso conteggio dei loro beni prima e dopo sentenza,,,,parenti e amici compresi,,,puzzano
Commento inviato il 2018-02-13 10:32:55 da fatti neri
e certo il pd e' il partito delle banche mica dei poveri cittadini vessati dalle compagnie telefoniche....altro che partito di sinistra
Commento inviato il 2018-02-13 14:41:32 da gimed
Abboliamo il tar un carrozzone fatto da giudici prezzolati che giudicano secondo tariffa.
Commento inviato il 2018-02-13 15:40:55 da Domenico50
CERCA
promo
Facile.it
TUTTOMERCATO