Borse, Piazza Affari prova il rimbalzo ma le banche frenano: crollo Mps
Immagine
Le Borse europee provano il rimbalzo e in parte lo centrano sostenute dalla prima parte positiva della seduta di Wall street, con Milano e Madrid che si sono mosse più caute, frenate dal settore bancario: Piazza Affari ha chiuso con l'indice Ftse Mib in aumento dell'1,04% a 18.880 punti e con l'Ftse All share in crescita dell'1,01% a quota 20.535. Prosegue infatti la tempesta su Mps: il titolo, sospeso diverse volte in asta di volatilità, ha concluso in calo del 14,37% a 0,6555 euro, nuovo minimo di chiusura, ma in corso di seduta ha toccato anche un prezzo di 0,6525 euro. Ancora una volta simile l'andamento di Carige (-11% finale a 0,778 euro), male anche altri istituti di credito che hanno avuto richieste di informazioni sui crediti deteriorati da parte della Bce: Banco popolare -6%, Unicredit -3%. In calo Unipol e Ubi Banca (-1,9%) mentre ha contenuto le perdite nel finale Bper (-0,4%). Positive Mediobanca (+2%), Intesa e Mediolanum (+1%). Gli acquisti a Milano si sono concentrati su Ferrari (+8,5% finale dopo un passaggio anche in asta di volatilità grazie anche a report che consigliano ricoperture dopo i recenti cali), molto bene anche Telecom (+4,7%), Yoox (+4,3%), Stm (+4%), Cnh (+3,4%) e Fca (+2,5%). Poco sopra la crescita degli indici generali Eni ed Enel, che hanno chiuso in rialzo rispettivamente dell'1,3% e dell'1,1%.
2016-01-19 09:10:27
© RIPRODUZIONE RISERVATA

PER POTER INVIARE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO

Se sei già registrato inserisci username e password oppure registrati ora.



0 commenti presenti
CERCA
TUTTOMERCATO