Corruzione, una famiglia su 12 coinvolta almeno una volta: boom di casi nel Lazio
Immagine
Non è un'esclusiva di politici e imprenditori. Secondo i dati diffusi dall'Istat la corruzione riguarda una famiglia italiana su 12. Il 7,9% del totale, vale a dire 1 milione 742mila famiglie, nel corso della vita è stato coinvolto direttamente in eventi corruttivi, come richieste di denaro, favori, regali o altro in cambio di servizi o agevolazioni. Il 2,7% le ha ricevute negli ultimi 3 anni, l'1,2% negli ultimi 12 mesi.

Trasparency International, l'organismo internazionale che ogni anni stila la classifica dei paesi in cui la corruzione è maggiormente percepita, nel 2016 ha relegato l'Italia al sessantesimo posto (sotto Romania e Cuba). Forse anche per questo, l'Istat ha introdotto nell'indagine sulla sicurezza dei cittadini 2015-2016  una serie di quesiti per studiare il fenomeno della corruzione. La regione più toccata da fenomeni corruttivi è il Lazio (17,9%), mentre la èpiù virtuosa è la  Provincia autonoma di Trento (2%).  La corruzione ha riguardato in primo luogo il settore lavorativo (3,2% delle famiglie), soprattutto nel momento della ricerca di lavoro, della partecipazione a concorsi o dell'avvio di un'attività lavorativa (2,7%). 

Nella maggior parte dei casi di corruzione degli ultimi 3 anni c'è stata una richiesta esplicita da parte corruttore (38,4%) o questi lo ha fatto capire (32,2% dei casi). Molto meno frequente la richiesta da parte di un intermediario (13,3%).  Il patto corruttivo ha come oggetto il denaro nel 60,3% dei casi. Seguono il commercio di favori, nomine, trattamenti privilegiati (16,1%), i regali (9,2%) e, in misura minore, altri favori (7,6%) o una prestazione sessuale (4,6%).Tra le famiglie che hanno acconsentito a pagare, l'85,2% ritiene che sia stato utile per ottenere quanto desiderato. 
2017-10-12 15:57:41
© RIPRODUZIONE RISERVATA
CONDIVIDI NOTIZIA

PER POTER INVIARE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO

Se sei già registrato inserisci username e password oppure registrati ora.



1 commento presente
Da molto tempo sostengo che l'unico modo per evitare la corruzione, l'evasione e gran parte dei reati, consiste nell'eliminazione del contante. Spesso, un cospicuo numero di forumisti si è dichiarato contrario a questo provvedimento adducendo scuse pretestuose e ridicole. Il gran numero di persone coinvolte nel fenomeno, come si legge nel presente articolo, forse spiega il perchè di tanta contrarietà al mio suggerimento...
Commento inviato il 2017-10-12 19:22:21 da screwdriver
CERCA
promo
Facile.it
TUTTOMERCATO