Caso De Benedetti, è bufera ma Renzi: «Era tutto noto». Consob: «Acquisto anomalo»
Immagine
di Valentina Errante
Il centrosinistra gioca in difesa e l'opposizione, compatta, va all'attacco sul caso De Benedetti, mentre filtrano altri dettagli sulle verifiche fatte dalla Consob dopo l'«anomalo» acquisto di azioni da parte della Romed, proprio a ridosso del decreto che ha trasformato le banche popolari in spa. Protagonista della polemica politica è, ovviamente, Matteo Renzi, tirato in ballo dallo stesso Ingegnere come fonte di informazioni che la Consob ha bollato come privilegiate, e pronto a dichiarare la sua...

CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



2018-01-11 00:00:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA

PER POTER INVIARE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO

Se sei già registrato inserisci username e password oppure registrati ora.



7 commenti presenti
Una volta tanto Renzi ha ragione, infatti è "noto" visto che non è la prima volta che De Benedetti viene colto con le mani nella marmellata... peccato che non sia la sua ma di altri, tanto da poter definire il suo fare FURTO e se non fosse per "certa" magistratura... come qualsiasi soggetto, dovrebbe essere da un bel pezzo un condomino delle patrie galere.
Commento inviato il 2018-01-11 12:47:46 da Domenico Proietti
Non vorrei che si voglia spostare l'attenzione dall'azione in Borsa di De Benedetti a quello che ha fatto Renzi da Capo del Governo. Il Corriere della Sera rese nota la telefonata del 16 Gennaio 2015 con la quale De Benedetti disse: Renzi mi ha detto che ci sarà il decreto sulle banche popolari. IL 20 Gennaio successivo ci fu il decreto! De Benedetti guadagnò 600.000 Euro! Per Renzi nessun avviso di garanzia e richiesta di archiviazione, ora impugnata da altro magistrato. IL Direttore del Corriere De Bortoli fu mandato via!
Commento inviato il 2018-01-11 15:34:51 da gaefra66
Per seicento mila euro... si attaccano a tutto. Peraltro, per un appartamento da 300.000 Marra e Scarpellini sono a processo con un battage mediatico che dura da 4 anni. Che cose miserevoli. Paolo Diamante Roma
Commento inviato il 2018-01-11 16:08:04 da prudentissimo
Così mentre preparavano il "furto" ai danni dei poveri risparmiatori, depredati dei loro risparmi di una vita, Renzi trovava il tempo di avvisare il suo amichetto che si sarebbe firmato il decreto banche popolari e di agire di conseguenza. Non mi meraviglierei se qualcuno della famiglia Renzi o Boschi avesse guadagnato nelle operazioni come De Benedetti!
Commento inviato il 2018-01-11 17:00:28 da skywalker58
skywalker58 se ci pensi è accaduto di peggio e lasciano passare questo: De Benedetti in questa operazione e sempre se non sbaglio, 600mila euro, è quanto De Benedetti doveva a MPS, dove se lui e tanti altri furbetti protetti dal PD MPS non sarebbe fallita. Come puoi far fallire la più antica Banca Italiana? Il Pd lo ha fatto! Ed è meglio che tenga dentro la verità, che se esposta, non pubblicano più il seguente post... e li capisco.
Commento inviato il 2018-01-11 21:12:15 da Domenico Proietti
sapevano tutti..DOPO,,strano però che ci ha guadagnato lui PRIMA
Commento inviato il 2018-01-15 18:41:13 da fatti neri
la consob,,,,la stessa che a mercato chiuso di venerdì su creval dopo picco min 0,86 (ora sarebbero dopo accorpamento 8,60) ha emanato divieto di vendita allo scoperto per il lunedì successivo?...fece +45% a PERENNE sospensione.............ma dietro sta consob quanti amichetti stanno?
Commento inviato il 2018-01-15 18:43:57 da fatti neri
CERCA
promo
Facile.it
TUTTOMERCATO