Energia, slitta al 2019 il passaggio al mercato libero
Immagine
Un anno in più: slitterà da giugno 2018 a giugno 2019 il termine entro il quale i consumatori di energia elettrica e di gas sarebbero obbligati a passare al mercato libero, abbandonando l'attuale sistema della "maggior tutela". La decisione del governo è stata confermata dallo stesso ministro dello Sviluppo economico Carlo Calenda:  «È una liberalizzazione grandissima, che impatta su tantissime famiglie e su cui non ci può essere alcun rischio - ha spiegato il ministro - deve essere fatta con tutte le cautele e il tempo necessario».

Il nuovo rinvio nasce dal timore che l'abbanfono forzato del mercato tutelato comporti un aumento delle bollette per i clienti. Attualmente è possibile passare al mercato libero su base volontaria, aderendo alle offerte degli operatori (hanno fatto questa scelta circa un terzo delle famiglie). Il nuovo termine sarà inserito nel disegno di legge sulla concorrenza all'esame del Senato.
2017-04-05 15:45:59
© RIPRODUZIONE RISERVATA
CONDIVIDI NOTIZIA

PER POTER INVIARE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO

Se sei già registrato inserisci username e password oppure registrati ora.



2 commenti presenti
Ma quale slittamento, va annullato come pure gli aumenti di gennaio, raddoppiati accise e tasse varie.
Commento inviato il 2017-04-05 18:16:16 da Domenico50
la liberalizzazione sarĂ  l'ennesima mazzata per i consumatori italiani. Concorrenza = cartello dei prezzi in Italia.
Commento inviato il 2017-04-05 20:39:00 da minnamor
CERCA
promo
Facile.it
TUTTOMERCATO