Fed, banchieri preoccupati dall'incertezza sulle future mosse di Trump
Immagine
E' il futuro dell'economia USA sotto la guida di Donald Trump e l'incertezza che ne deriva il tema dominante dei discorsi fatti dai banchieri del FOMC, il comitato di politica monetaria della Fed, all'ultima riunione tenutasi il 13-14 dicembre 2016. In quell'occasione i tassi sono stati alzati di 25 punti, il primo aumento in un anno. Nessuno lo ha mai nominato, ma secondo i verbali dell'incontro pubblicati stasera 4 gennaio 2017, il nome di Trump aleggiava chiaramente nell'aria in quella riunione, ad appena un mese dal risultato sorprendente delle elezioni USA. Il problema fa riferimento soprattutto ai dubbi se il nuovo inquilino della Casa Bianca metterà in atto le politiche protezionistiche annunciate in campagna elettorale.  Sta di fatto, che i membri del FOMC hanno parlato in "incertezza" sulla futura direzione che prenderà la politica economica e come questa potrà condizionare la politica monetaria e, dunque, le scelte della Fed sui tassi.
2017-01-04 21:00:02
© RIPRODUZIONE RISERVATA
CONDIVIDI NOTIZIA

PER POTER INVIARE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO

Se sei già registrato inserisci username e password oppure registrati ora.



0 commenti presenti
CERCA
promo
Facile.it
TUTTOMERCATO