Borse, Milano precipita con l'Europa: Piazza Affari chiude a -3 per cento
Immagine
Venerdì nero per la Borsa di Milano e gli altri listini europei e d'Oltreoceano. Il Ftse Mib ha chiuso infatti l'ultima seduta dell'ottava con un calo del 3,07% a 19.195 punti. A pesare i crescenti timori degli investitori sulla crescita globale e, soprattutto, il tonfo del petrolio a New York tornato sotto i 30 dollari al barile.

Tra i peggiori titoli, protagonisti anche di sospensioni al ribasso, si segnalano Mps (-6,7%), Yoox Net-a-Portèr (-6,5%), Tenaris (-6,2%) e Finmeccanica (-4,7%). Male anche la galassia Agnelli con Fca che è arretrata del 2,78%, Ferrari del 3,27% ed Exor (-5,55%). Tra gli altri congelati al ribasso risultano anche la Bper (-5,14%), Banca Mediolanum (-3,75%). Forti vendite anche su Telecom (-5,5%) nel giorno in cui è emerso che Vivendi ha incrementato la quota di un altro 0,8% circa, arrivando oltre il 21%. L'unico titolo a chiudere intorno alla parità è stato invece quello di Italcementi (+0,10 a 10,20 euro) in vista dell'Opa di HeidelbergCement di 10,60 euro per azione.
2016-01-15 13:15:02
© RIPRODUZIONE RISERVATA
CONDIVIDI NOTIZIA

PER POTER INVIARE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO

Se sei già registrato inserisci username e password oppure registrati ora.



0 commenti presenti
CERCA
TUTTOMERCATO