Tasse e crescita/ L’aumento dell’Iva e i pericoli sottovalutati
di Osvaldo De Paolini
La proposta di uno scambio tra un aumento dell’Iva e una riduzione delle tasse sul lavoro è una ricetta classica dell’Ocse. Ma non significa che sia una buona idea. Nell’intervista rilasciata al Messaggero domenica scorsa, il ministro dell’Economia, Piercarlo Padoan la giudica «un’opzione sostenuta da buone ragioni»; e tuttavia subito precisa che se è vero che «le scelte politiche non debbono ignorare gli aspetti tecnici», non meno vero è l’opposto.  Il...

CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



2017-04-18 23:42:48
© RIPRODUZIONE RISERVATA
CONDIVIDI NOTIZIA

PER POTER INVIARE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO

Se sei già registrato inserisci username e password oppure registrati ora.



1 commento presente
Corrruzione, evasione fiscale, sprechi, enti inutili e quant'altro sono i pozzi senza fine dove attingere risorse. Non ci vuole un genio dell'economia per aumentare l'IVA o le accise su tabacchi ed alcolici per reperire risorse. Ministro Padoan datti una svegliata e guadagnati lo stipendio.
Commento inviato il 2017-04-20 10:18:30 da robertosinga
CERCA
promo
Facile.it
TUTTOMERCATO