Luxottica, Khan lascia dopo solo un anno con 20 milioni. Deleghe a Del Vecchio
Immagine
Ancora un cambio al vertice di Luxottica. Uno dei due amministratori delegati di Luxottica, Adil Mehboob-Khan, arrivato alla guida del gruppo da appena un anno, lascia il gruppo degli occhiali con una mega-buonuscita e il presidente e maggior azionista Leonardo Del Vecchio prende tutte le deleghe e diventa presidente esecutivo. L'altro amministratore delegato, Massimo Vian, che si occupa del prodotto, rimane al suo posto con deleghe invariate. È quanto deciso nell'odierno consiglio di amministrazione di Luxottica che ha anche approvato i conti chiusi del 2015, chiuso con un fatturato di grupo di 8,837 miliardi, in crescita del 4,3% a cambi costanti rispetto all'anno precedente. Il dato 'adjusted' supera i nove miliardi (9.011 milioni) in aumento del 5,5%. Nel solo quarto trimestre il fatturato è salito del 2% a 2.015 milioni. Nell'anno l'area Asia e Pacifico ha chiuso con un incremento dei ricavi del 5,5% a cambi costanti.

A Khan andranno un "incentivo all'esodo" di 6,8 milioni di euro, «oltre alle competenze di fine rapporto, a fronte della risoluzione consensuale che avverrà con effetto dal 29 febbraio e del rapporto di amministrazione cessato in data odierna». «A tale incentivo - spiega una nota - si aggiunge la somma lorda 200.000 euro, che verrà corrisposta nell'ambito di una transazione generale novativa, a fronte della rinuncia da parte di Adil Mehboob-Khan nei confronti di Luxottica Group e di ogni altra società del gruppo a ogni domanda o diritto comunque connessi o occasionati dagli intercorsi rapporti di lavoro e di amministrazione e dalla loro risoluzione», aggiunge il comunicato.

Khan lo scorso 16 gennaio, quando era arrivato alla guida di Luxottica, aveva avuto un bonus di ingresso di 9 milioni, oltre a uno stipendio annuo di quasi 3 milioni senza contare un altro bonus di minimo 1,5 milioni previsto dal suo contratto e legato ai risultati. In sostanza Khan, nato nel 1964 a Londra da padre pakistano e madre italo-ungherese, in solo un anno alla guida di Luxottica ha portato a casa circa 20 milioni di euro.

«La mia decisione di assumere deleghe operative e dare un contributo più attivo al management deriva dalla consapevolezza che in questo nuovo scenario di mercato e per accelerare l'evoluzione in corso nell'area mercati ci vuole un rinnovato spirito imprenditoriale», ha affermato Leonardo Del Vecchio dopo aver preso le deleghe, confermando che questo passaggio «rappresenta inoltre la garanzia che crescita, efficienza e investimenti rimangono priorità». 

«Non c'è stato alcun contrasto su alcun argomento con il cavaliere Del Vecchio: è un tema di semplificazione del management, in tre non eravamo abbastanza efficienti», ha detto all'agenzia Ansa l'amministratore delegato uscente di Luxottica, specificando che per ora non ha nuovi approdi professionali definiti. «È stato un anno di grande collaborazione e risultati» aggiunge Massimo Vian, che rimane alla guida del gruppo e che conferma il nuovo piano industriale per i primi di marzo. 

, Adil Mehboob-Khan era stato nominato consigliere di Luxottica il 29 ottobre 2014 e amministratore delegato mercati il 19 gennaio 2015 dopo alcuni mesi di confusione al vertice del gruppo seguiti all'addio di Andrea Guerra. 

 
2016-01-29 21:26:31
© RIPRODUZIONE RISERVATA
CONDIVIDI NOTIZIA

PER POTER INVIARE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO

Se sei già registrato inserisci username e password oppure registrati ora.



1 commento presente
se ne prendeva 5 di milioni invece di 20 devolvendo gli altri 15 milioni a favore dei poveri forse allora potevamo accettare cosa significhi la parola "meritocrazia".
Commento inviato il 2016-01-30 11:42:26 da vasfran
CERCA
promo
TUTTOMERCATO