Nell'Eurozona inflazione all'1,1%, nel mirino gli aiuti Bce. Ma Draghi tira dritto
Immagine
di Francesca Pierantozzi
PARIGI No, Mario Draghi non prepara nessuna Bcexit. Le sirene dell'inflazione che torna nell'Eurozona (e schizza addirittura nella solita Germania) non incantano il Banchiere d'Europa, che non intende, almeno per ora, chiudere i rubinetti del Quantitative Easing come ardentemente auspicato dai tedeschi. Draghi non si è lasciato cogliere impreparato dalle stime di Eurostat: tasso di inflazione a 1,1 per cento su base annua rispetto allo 0,6 per cento di novembre. I prezzi riprendono a salire nell'Eurozona come non...

CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



2017-01-05 00:00:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA
CONDIVIDI NOTIZIA
CERCA
promo
Facile.it
TUTTOMERCATO