Patuelli e Grossi: «Tutelare il risparmio. Il “bail in” un errore»
Immagine Marco Patuelli
di Umberto Mancini
Prima la Costituzione, poi le norme europee. Sarebbe stato meglio non imporre perdite agli investitori privati, come vogliono le norme del Bail in, e tutelare il risparmio come detta in maniera chiara e ancora attuale la Carta costituzionale italiana. Sul tema il presidente dell' Abi Antonio Patuelli conferma quanto già detto un anno fa all'assemblea dell'associazione: il bail in contrasta con l'articolo 47 della Costituzione che tutela il risparmio. Sulla stessa linea, seppure in maniera più sfumata, l'intervento con la propria lectio magistralis del presidente della Corte costituzionale Paolo Grossi. Il quale, nel convegno dell'Abi, ha sottolineato come il Paese sia ancora nel ristagno e nelle crisi. Per Grossi «i traguardi che potevano sembrare irreversibili non lo sono più. Forse troppi patentati pericoli sono diventati realtà, molte aspettative sono andate perdute, anche se qualche tentativo è stato compiuto per soddisfarle». Patuelli ha sottolineato come quell'articolo 47 della Costituzione sia «sempre vigente e non abrogabile implicitamente in alcun modo, ma svolge anche un ruolo di limite nei confronti della normativa» Ue e che la Carta non può essere assoggettata alle regole europee. Per questo occorre evitare «che vi siano margini di incertezza del diritto».
2017-05-19 17:13:13
© RIPRODUZIONE RISERVATA
CONDIVIDI NOTIZIA

PER POTER INVIARE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO

Se sei già registrato inserisci username e password oppure registrati ora.



0 commenti presenti
CERCA
promo
Facile.it
TUTTOMERCATO