Pensioni, la Ragioneria dello Stato avverte: se salta limite di 67 anni a rischio il sistema
Immagine
Se non è un allarme, poco ci manca. Il nuovo rapporto della Ragioneria generale dello Stato Tendenze di medio-lungo periodo del sistema pensionistico e socio sanitario", (aggiornato al 2017 e pubblicato ora in versione integrale) segnala un incremento della spesa pensionistica in particolare nei prossimi due decenni, a causa di una situazione demografica ed economica meno favorevole. Coreentemente, il rapporto avverte che modifiche al meccanismo dell'adeguamento dei requisiti all'aspettativa di vita avrebbero conseguenze negative sulla tenuta del sistema nel suo insieme.

Interventi di legge «diretti non tanto a sopprimere esplicitamente gli adeguamenti automatici» sulle pensioni, inclusi gli scatti di età, «ma a limitarli, differirli o dilazionarli, determinerebbero comunque un sostanziale indebolimento della complessiva strumentazione del sistema pensionistico italiano» si legge nel testo. «Ritornare nella sfera della discrezionalità politica» determinerebbe un «peggioramento della valutazione del rischio Paese».

Il requisito per il pensionamento di vecchiaia - viene poi sottolineato - anche in presenza di un blocco dell'adeguamento automatico alla speranza di vita, «verrebbe comunque adeguato a 67 anni nel 2021, in applicazione della specifica clausola di salvaguardia introdotta nell'ordinamento su specifica richiesta della Commissione e della Bce, e successivamente mantenuto costante a tale livello».

«Il processo di elevamento dei requisiti minimi e il relativo meccanismo di adeguamento automatico» sulle pensioni - si legge ancora - sono «dei fondamentali parametri di valutazione dei sistemi pensionistici specie per i paesi con alto debito pubblico come l'Italia». «Ciò non solo perché» la previsione di requisiti minimi, come quelli sull'età, è «condizione irrinunciabile» per «la sostenibilità, ma anche perché costituisce la misura più efficace per sostenere il livello delle prestazioni».

Più nel dettaglio, viene evidenziato che l'effetto di «una modifica normativa volta alla soppressione permanente del meccanismo di adeguamento alla speranza di vita dei requisiti di accesso al pensionamento» sarebbe «una maggiore spesa per pensioni in rapporto al Pil di dimensioni consistenti».

«Dal confronto con la normativa vigente, emerge fin 2021, con un profilo crescente che arriverebbe a circa 0,8 punti di Pil nel 2033». Ecco che l'effetto «cumulato risulta di 21 punti di Pil al 2060 e di 23,4 punti al 2070. Tale risultato - si spiega - è determinato soprattutto dal peggioramento del rapporto fra pensioni ed occupati, solo parzialmente compensato nel lungo periodo dalla riduzione dell'importo medio di pensione conseguente alla minore capitalizzazione dei contributi».

 
2017-08-08 16:10:15
© RIPRODUZIONE RISERVATA
CONDIVIDI NOTIZIA

PER POTER INVIARE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO

Se sei già registrato inserisci username e password oppure registrati ora.



16 commenti presenti
1 2
Ma come? Ce so gli immigrati su cui poggia l'intero sistema e mo me vieni a scassà co l'età pensionabile? E io che centro? Se non servo da un lato nun servo manco poi. Io c'ho 35 anni e sto in pensione da 10. E nu te dico quanto pio alla faccia de Boeri. TUTTO AR NERO che è più nero de Barack. La verità? Manco a 77 anni basterebbe pè sta sicuri. Tanto vale fa come Point Break. Una bella maschera e poi tutti al mare.
Commento inviato il 2017-08-08 18:20:29 da Pruflas_
Manipolo di incapaci i nostri amministratori
Commento inviato il 2017-08-09 14:11:55 da criticus
Lo Stato fornisca una capsula di cianuro a ogni sessantenne così risolverà il suo problemo dovuto all'Euro e alla perdita di sovranità monetaria.
Commento inviato il 2017-08-09 12:04:42 da minnamor
Con i contributi dobbiamo pagare i 2000 dipendenti delle camere e la pensione di quel migliaio di pseudo politicanti che pretendono il voto per far ripartire l'Italia. E' inutile che vi lamentate cari italiani ma i nostri "cari" politici vi fanno le pulci in quanto sanno quanto avete in deposito sanno che alle vacanze non rinunciate 20.000.000 di vacanzieri che riempono luoghi di villeggiatura. Sanno che tutti i fine settimana riempite ristoranti e pizzerie. Per cui ci stanno pelando come patate. Voi continuate a votare la sinsitra.
Commento inviato il 2017-08-09 10:41:55 da ancomarzio1978
conclusione: c'hai da morì........in servizio.
Commento inviato il 2017-08-09 09:30:14 da giucar
E TAGLIATE UNA BUONA VOLTA LE PENSIONI ALTE, DOPPIE, TRIPLE ETC. E RICALCOLATELE CON I PARAMETRI CONTRIBUTIVI. La legge in Italia non è uguale per tutti.
Commento inviato il 2017-08-09 08:25:25 da sebin5
Se avessimo lo stesso numero di parlamentari e senatori dell'America che ha una popolazione 5 volte la nostra è ne hanno meno di noi, se avessimo lo stesso numero di membri della corte costituzionale dell'America e soprattutto pagati quanto quelli americani e via dicendo se non avessimo tutti gli sprechi che abbiamo forse i lavoratori potrebbero avere la possibilità di godersi la pensione per qualche anno in più ed anche più dignitosa. Invece per non rinunciare ai loro sprechi ai loro super privilegi scrivono che le misere pensioni dopo 43 anni di lavoro sono responsabili di tutti i mali italiani, mentre i mali italiani sono i politici e questa magistratura
Commento inviato il 2017-08-09 08:19:30 da Don Diego de la vega
Inutile allarmismo. Ci costringono a vivere sempre nella paura. L'emergenza vera è che come ai tempi dell'Impero Romano, siamo stretti tra i barbari del Nord e quelli del Sud che, con mezzi diversi, vogliono sostituirsi a noi. I nostri soldati debbono restare a casa, altro che Libano e Afganistan. Così si risolvono due problemi: il continuo gravame delle spese militari e la riduzione dei flussi di "risorse" P. Diamante Roma
Commento inviato il 2017-08-09 05:22:31 da prudentissimo
Ma de che? Qui solo quest'anno sono entrati (migrati come le rondini) 200000 lavoratori qualificati che ci pagheranno lauti contributi al netto di spese per sanità accoglienza e altro... la mano sinistra non sa che fa e dice la destra... sono ridicoli e poco credibili e governano è proprio il trionfo della mediocrità!
Commento inviato il 2017-08-08 23:00:29 da piccola
Ma allora i migranti non bastano!
Commento inviato il 2017-08-08 21:50:32 da ariano
LA COLPA è degli stipendioni che dirigenti, magistrati, direttori,professori universitari, primari ospedalieri, ecc. percepiscono e che creano poi pensioni d'oro
Commento inviato il 2017-08-08 20:08:21 da giulioconsole1
Noi italiani siamo un popolo sreaordinario Ora si va in pensione a 65 anni come usanza in tutta l Europa. ne2021 si andrà in pensione a 67 anni, come usanza in tutta Europa e qui da noi si parla già di andare in pensione a 70 anni che comporterebbe alcune clausole per lavori pesanti e difficili.L`Italia per le pensioni spende già da tempo molto di più della media Europea .Questo è gia´da tempo crticato amche dall Europa.
Commento inviato il 2017-08-08 19:06:26 da mario da francoforte
Beh, con migliaia di risorse che arrivano ogni anno vuoi che non ci paghino le pensioni ??? Dicono sempre questo è ora cosa è sto allarme???
Commento inviato il 2017-08-08 19:03:03 da PAKO
Certo,fateci lavorare fino a 100 anni,poi lamentatevi del fatto che uno è demotivato,stanco,improduttivo.Lamentatevi della disoccupazione giovanile arrivata a livelli vergognosi per un paese civile.Stanno smontando il paese,creano ingiustizie,e ora negano anche il diritto dopo una vita di lavoro obbligando la gente a trascinarsi.Vergogna.
Commento inviato il 2017-08-08 18:55:07 da hotanitaneo
Gli italiani hanno la memoria corta! Odiano la Fornero mentre glorificano i governanti/sindacati che hanno accettato pensioni retributive con 20 anni di contributi che sono invece la vera causa dei problemi attuali; se l'Italia vuole avere un futuro non deve commettere gli errori e le scelte politiche effettate dai governi anni 70/80 quandi si stava bene facendo debiti per investirli nei consumi sperperando quanto di buono si era fatto negli anni 50/60 quando eravamo poveri ma con buone prospettive esattamente il contrario di oggi
Commento inviato il 2017-08-08 18:34:53 da 1pier
Manipolo di incapaci i nostri amministratori
Commento inviato il 2017-08-09 14:12:11 da criticus
1 2
CERCA
promo
Facile.it
TUTTOMERCATO