La proposta di Gates/ Tassare i robot non basterà a ridare lavoro
di Romano Prodi
La proposta di Bill Gates di tassare i robot è alquanto bizzarra ma apre un dibattito di straordinaria importanza. La bizzarria deriva prima di tutto dalla storia personale del proponente. Bill Gates è infatti diventato l’uomo più ricco del mondo proprio perché ha diffuso ovunque i personal computer e le successive innovazioni che, più di ogni robot, hanno rivoluzionato il funzionamento della nostra società, eliminando decine di milioni di posti di lavoro nelle banche, nelle agenzie di viaggio,...

CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



2017-02-26 00:00:33
© RIPRODUZIONE RISERVATA
CONDIVIDI NOTIZIA

PER POTER INVIARE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO

Se sei già registrato inserisci username e password oppure registrati ora.



1 commento presente
Il titolo dell'articolo, come spesso accade anche in altre testate giornalistiche, è fuorviante. Il lavoro perso non lo ridarà nessuno. Ci avviamo verso un futuro con sempre meno lavoro, ma dovrebbe essere temperato da una migliore redistribuzione del reddito prodotto dall'automazione. Il traguardo ultimo? stipendio per tutti senza lavoro.
Commento inviato il 2017-02-27 10:30:51 da Ferdinando
CERCA
promo
Facile.it
TUTTOMERCATO