Alitalia all'ultimo "volo": salvezza o fallimento
Immagine
(Teleborsa) - "Sei favorevole al verbale di confronto sottoscritto con il Governo e Alitalia in data 14 aprile 2017?". Questo è il testo del quesito che compare sulla scheda di voto su cui dovranno esprimersi i dipendenti della ex compagnia di bandiera. La situazione rimane esplosiva e nonostante la sigla dell'accordo, i sindacati non nutrono molte speranze sulla consultazione. Tra i lavoratori, infatti, in attesa di esprimere il proprio voto, la proiezione sembra orientata verso il "NO". Fin dall'apertura dei seggi, ieri 20 Aprile, primo giorno del referendum, l'affluenza è stata molta.   Le votazioni si concluderanno il 24 aprile alle ore 16:00. Subito dopo inizierà lo scrutinio presidiato dai rappresentanti sindacali. Per mercoledì 26, a due giorni dalla conclusione del referendum, Alitalia e sindacati sono intanto stati convocati al Ministero dello Sviluppo Economico.
2017-04-21 18:15:03
© RIPRODUZIONE RISERVATA
CONDIVIDI NOTIZIA

PER POTER INVIARE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO

Se sei già registrato inserisci username e password oppure registrati ora.



1 commento presente
L Alitalia non deve fallire. Un grande paese come l Italia ha bisogno di una compagnia aerea, anche se non è più completamente sotto controllo dello stato.Dovrà purtroppo cercare un alleato di grandi dimensioni, questo le permetterà di soprovvivere.Da sola è gia in partenza un perdente.Ha troppo pochi aerei in partcolare impiegati nel lungo raggio.,
Commento inviato il 2017-04-22 22:00:24 da mario da francoforte
CERCA
promo
Facile.it
TUTTOMERCATO