Borse, venerdì nero per Piazza Affari. In rosso anche le altre piazze europee
Immagine
Giornata da dimenticare per Piazza Affari, che chiude l'ultima sessione della settimana in forte calo a causa delle vendite diffuse su tutti i settori. Deboli, invece, le altre Borse europee.

Peggiora lo spread, toccando i 125 punti base, con un aumento di 4 punti base rispetto al valore precedente, con il rendimento del Btp decennale pari all'1,56%.

Tra i mercati del Vecchio continente, Francoforte, che soffre un calo dell'1,14%, vendite su Londra, che registra un ribasso dello 0,86%, e seduta negativa per Parigi, che chiude gli scambi con una perdita dello 0,66%.

A Milano, forte calo dell'indice Ftse Mib (-2,13%), che scivola a 17.250 punti. Tra le migliori azioni italiane a grande capitalizzazione, volano Cnh Industrial, Banca Mediolanum e Banca Mps, unica banca, insieme a UBI Banca, in territorio positivo. I due Istituti beneficiano delle speculazioni su una possibile fusione.

Le peggiori performance, invece, si sono registrate su Banca Popolare di Milano e Banco Popolare, altre due realtà in odore di matrimonio anche se comincia a innervosire la mancanza di indicazioni da parte delle dirette interessate.

Tonfo di Poste Italiane e di Finmeccanica, quest'ultima in scia all'intervento di Consob sull'OPA promossa da Hitachi su Ansaldo STS.

 
2016-02-05 18:00:02
© RIPRODUZIONE RISERVATA
DIVENTA FAN DEL MESSAGGERO
CONDIVIDI NOTIZIA

PER POTER INVIARE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO

Se sei già registrato inserisci username e password oppure registrati ora.



2 commenti presenti
La BCE vuole inflazione per ridurre il peso del debito pubblico, L'inflazione può essere causata dall'offerta o dalla domanda. Dal lato dell'offerta la caduta dei prezzi delle materie prime causa debolezza. Dal lato della domanda le politiche neo-liberali di deflazione interna causano riduzione del potere d'acquisto e aumento della diseguaglianza di redditi e ricchezza. Solo uno forte politica di aumento dei redditi da lavoro a scapito del capitale può risollevare l'economia.
Commento inviato il 2016-02-05 19:17:19 da minnamor
Tutti queste fattispecie non costituiranno reato e saranno soggette ?alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma di denaro tutte le violazioni per le quali è prevista la sola pena della multa o dell?ammenda?. Tra gli illeciti depenalizzati previsti al di fuori del codice penale troviamo il noleggio abusivo o concessione in uso di opere tutelate dal diritto d?autore, la copia abusiva su supporti audio-video di opere, l?alterazione o cancellazione di contrassegni su macchina utensile, l?installazione ed esercizio non autorizzato di impianti di distribuzione automatica di carburanti per uso di autotrazione, l?impianto, uso, costruzione, vendita non autorizzati di apparecchi e materiali radioelettrici privati, l?omessa identificazione, la guida senza patente, il mancato rispetto dell?autorizzazione alla coltivazione di stupefacenti per uso terapeutico.
Commento inviato il 2016-02-05 19:24:49 da fatti neri
CERCA
TUTTOMERCATO