Binari verdi, turismo etico e posteggi intelligenti: ecco i vincitori del premio Edison start
Immagine
Una traversa ferroviaria in plastica e pneumatici riciclati che produce energia al passaggio dei treni, un software per il monitoraggio dei parcheggi liberi e un programma di turismo etico presso un immobile del palermitano confiscato alla mafia, sono i progetti vincitori di Edison Start, rispettivamente nelle categorie energia, smart communities, sviluppo sociale e culturale.



Il concorso premia i progetti più innovativi e sostenibili, sia dal punto di vista economico sia sociale e ambientale, nell’ambito dell’energia, dello sviluppo sociale e culturale e delle smart communities: Green Rail, una traversa ferroviaria in plastica e pneumatici riciclati che produce energia al passaggio dei treni; Fiori di Campo, un progetto di turismo etico e sensibilizzazione ai temi della legalità e della lotta alle organizzazioni criminali presso un immobile confiscato alla mafia a Cinisi in provincia di Palermo; e Park Smart, un software di gestione parcheggi per la Smart City in grado di monitorare la disponibilità di parcheggi liberi e di guidare l'utente sfruttando anche i sistemi di video sorveglianza già esistenti in città.



Il concorso Edison Start, aperto a team di persone fisiche, start up, micro e piccole imprese e organizzazioni non profit, ha messo in palio, 300 mila euro (100 mila euro per ciascuna categoria) e un’attività di consulenza e tutoring da parte del management Edison insieme agli esperti dell’Università Bocconi e del MIP Politecnico di Milano.



Da gennaio a marzo hanno aderito all’iniziativa 841 progetti provenienti da tutta Italia, di cui il 51% nella categoria sviluppo sociale e culturale, il 33% nelle smart communities e il 16% nell'energia. La piattaforma edisonstart.it ha generato una ricca community virtuale. Tutti i progetti caricati sono stati condivisi, arricchiti e valutati dal web attraverso 4 milioni di visualizzazioni, 62mila utenti registrati al sito, 60mila voti, 26mila condivisioni e 104 video caricati.



“Grazie a Edison Start, abbiamo potuto vedere e toccare con mano l’innovazione che l’Italia è in grado di esprimere - dichiara Bruno Lescoeur, amministratore delegato di Edison -. Il nostro sostegno alle nuove forme di imprenditorialità del Paese vuole essere un contributo al cambiamento in termini economici, ma non solo. Edison vuole soprattutto promuovere una nuova logica di progettazione a valore condiviso e mettere le proprie competenze a disposizione delle nuove idee”, continua Lescoeur.



Nel 2015 Edison intende continuare a sostenere i pionieri del cambiamento e dell’innovazione attraverso la seconda edizione del concorso. Due le categorie: sviluppo del territorio, ossia soluzioni per la mitigazione degli impatti - ambientali e per il contesto socio-culturale- delle attività della filiera energetica e valorizzazione delle opportunità generate e generabili dalle stesse per il territorio attraverso reti virtuose; ed energia: studi e soluzioni progettuali per favorire l’accesso e la gestione di nuove forme di produzione, accumulo e consumo di energia e le buone pratiche di sostenibilità per quei territori e distretti produttivi che ne sono ancora sprovvisti.



I candidati potranno presentare il proprio progetto sulla piattaforma edisonpulse.it a partire dal 15 gennaio 2015 e seguire on line le diverse fasi del concorso che proclamerà i vincitori il 18 novembre 2015. Edison finanzierà le migliori iniziative di ogni categoria con 100.000 euro, per un totale di 200.000 euro.



Il bando è aperto a centri di ricerca, start up innovative e organizzazioni non profit con rilevante esperienza nell’ambito di interesse e le proposte devono riguardare aree del territorio italiano.



2014-11-12 22:07:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA
CONDIVIDI NOTIZIA
CERCA
promo
Facile.it
TUTTOMERCATO