FMI si schiera contro il protezionismo
Immagine
(Teleborsa) - Il Fondo Monetario Internazionale (FMI) torna a schierarsi contro il protezionismo. Ieri, 20 aprile, il numero uno dell'istituzione, Christine Lagarde, ha voluto lanciare un monito ai Paesi spiegando che le barriere commerciali comportano rischi evidenti. "Tutti i paesi - ha detto la Lagarde - dovrebbero naturalmente evitare da quello che io ho chiamato le ferite auto-inflitte, come le restrizioni, i sussidi e altre distorsioni commerciali che riducono la concorrenza e l'apertura economica". Una posizione quella del direttore del Fondo Monetario che non è nuova visto che solo una settimana fa, se da una parte si proclamava ottimista per l'economia mondiale, dall'altra metteva in guardia sulla Spada di Damocle del protezionismo che mina le condizioni finanziarie mondiali. Non è un caso che le parole di Christine Lagarde arrivino, dopo l'avvio della Brexit e a ridosso delle elezioni in Francia, in cui le posizioni di candidati antieuropeisti come Marine Le Pen, evochino un copione già visto.
2017-04-21 13:45:02
© RIPRODUZIONE RISERVATA
CONDIVIDI NOTIZIA

PER POTER INVIARE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO

Se sei già registrato inserisci username e password oppure registrati ora.



0 commenti presenti
CERCA
promo
Facile.it
TUTTOMERCATO