Giappone, Kuroda ottimista sulla crescita ma vede ancora rischi
Immagine
(Teleborsa) - La banca centrale del Giappone manterrà la sua politica espansiva contrariamente alle sue controparti statunitensi (Fed) e europee (BCE) che già più volte già hanno manifestato chiaramente l'intenzione di iniziare a ridurre gli stimoli monetari. E' quanto ha confermato il governatore della BoJ, Haruhiko Kuroda, a margine del G-20 di Washington che avrà inizio proprio oggi. Il banchiere ha espresso ottimismo sulla sostenibilità della crescita globale, ma si è detto anche perplesso su alcuni fattori di rischio come le tensioni geopolitiche e l'evoluzione delle scelte di politica monetaria statunitense. Secondo i media giapponesi, tali scelte si riferiscono alla prevista riforma fiscale decisa dal presidente USA, Donald Trump e alle aspettative su un rialzo dei tassi di interesse da parte della Fed. "Sebbene ci siano rischi, inclusi quelli di natura geopolitica, lo scenario più plausibile per l'economia globale è quello di una crescita stabile con fasi di accelerazione" - ha spiegato Kuroda - aggiungendo che l'economia nipponica si sta "espandendo moderatamente e in condizioni favorevoli di mercato", favorita da un ciclo di trasformazione del reddito in aumento dei consumi.
2017-10-13 10:00:02
© RIPRODUZIONE RISERVATA
CONDIVIDI NOTIZIA

PER POTER INVIARE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO

Se sei già registrato inserisci username e password oppure registrati ora.



0 commenti presenti
CERCA
promo
Facile.it
TUTTOMERCATO