Padoan ottimista: la crescita si rafforzerà nel 2016
Immagine
(Teleborsa) - Per nulla preoccupato il ministro dell'Economia, Pier Carlo Padoan, dalle stime di crescita per il 2015 rese note stamane dall'Istat, rivelatesi leggermente più basse di quanto previsto dal governo (+0,6% anziché +0,9%). Quello che conta è "la direzione di marcia, che è una direzione di crescita, dopo tre anni di recessione profonda, confermata per il 2015 e che sarà confermata e rafforzata anche nel 2016", ha spiegato il ministro, rivelando: "avrei preferito vedere un decimale in più invece che uno in meno, ma i decimali contano poco". "Non sono preoccupato: la riconsiderazione del quadro di finanza pubblica e macroeconomico ovviamente sarà fatta in modo sistematico con il Def in aprile", ha detto Padoan ricordando che "abbiamo un anno di crescita positiva dopo tre anni di recessione; nel 2016 la crescita sarà più forte, e questo in un contesto nel quale l'indebitamento scende e il debito rispetto al PIL comincerà a scendere nel 2016".  In ogni caso "dobbiamo aspettare il dato definitivo", con il ministro appeso alla speranza che possa rivelarsi migliore.
2016-02-12 15:45:02
© RIPRODUZIONE RISERVATA
DIVENTA FAN DEL MESSAGGERO
CONDIVIDI NOTIZIA

PER POTER INVIARE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO

Se sei già registrato inserisci username e password oppure registrati ora.



3 commenti presenti
ma perche padoan non dice la verita' su come siamo situati e il perche di questo continuo stato dell'economia? Forse non lo sa o fa finta di non sapero perche a loro non conviene cambiare direzione e dieta magra. Comunque, i primi segni e i difetti di questa crisi che possiamo ora definirla mondiale, sono iniziati nel 2008 nelgi USA, otto anni dopo e tanti up and downs in borsa, ci troviamo allo stesso punto di partenza, perche? perche la giusta moderata cura non piace, piace galoppare e speculare nei mercati azionari e valutari che in quelli reali, quindi la maggior parte degli incravattati/sfaticati di borsa si son tutti messi daccordo che il futuro di oggi sta nel "lavorare poco e guadagnare tanto e in breve tempo possibile senza produrre nulla di solida economia reale", quindi.....preparatevi che ancora il peggio deve arrivare. Altro che l'anno 2016 con queste avide teste all'aria sara un anno migliore.
Commento inviato il 2016-02-13 12:44:47 da vasfran
da monti in poi vediamo un continuo spostamento al semestre o anno successivo per consolidare i dati che gli crede solo un marziano
Commento inviato il 2016-02-13 15:01:06 da fatti neri
ma si e' dimenticato padoan che e' da ben cinque anni che a turno non fate altro che ripetere che "il prossimo anno ci sara' la ripresa"? ma quando vi rendete conto che questa Ue e moneta gonfiata, contornata da governi e amministrazioni spreconi con oppressivi sistemi fiscali con burocrazie mediovali con aggressiva e competitiva globalizzazione non funziona? Non c'e' piu sordo di chi non vuole sentire o capire.
Commento inviato il 2016-02-13 15:28:55 da vasfran
CERCA
TUTTOMERCATO