Roma, lo Stato assume eccellenze: concorsi per 1.500 giovani
Immagine
di Diodato Pirone
Nel 2018, finalmente, Roma tornerà a svolgere una sua funzione sociale strategica: l’ascensore sociale. Maturano o stanno per partire, infatti, moltissimi concorsi indetti da istituzioni, enti e Agenzie Pubbliche con sede centrale nella Capitale. Lo Stato dunque ricomincerà ad attirare giovani brillanti fornendo un trampolino soprattutto agli italiani della “generazione digitale” o comunque a quelle “eccellenze” che oggi troppo spesso sembrano destinate ad un futuro al di là delle Alpi.

In ballo sono almeno 1.500 posizioni (Il Messaggero ne ha contate 1.494 per la precisione) che probabilmente aumenteranno nel corso del 2018, quando tutte le amministrazioni utilizzeranno i meandri del piano di assunzioni pubbliche varato con la scorsa Finanziaria.

Ma la vera notizia non si trova sul lato quantitativo della medaglia quanto su quello qualitativo: le amministrazioni centrali offrono quasi sempre solo posti qualificati e in alcuni casi molto qualificati. E’ il caso ad esempio degli ambitissimi posti messi a concorso a fine 2017 (bandi già chiusi) dal Quirinale e dalla Corte Costituzionale. Per capire la portata dell’evento, soprattutto per gli 8 selezionati che varcheranno il portone del Quirinale a febbraio, va ricordato che la Presidenza della Repubblica non svolgeva un concorso da ben 30 anni.
E’ fortissimo anche il segnale che presto la Camera e il Senato invieranno alle nuove generazioni. Le due amministrazioni si stanno unificando e, dopo ben 15 anni di turn-over bloccato, nel 2018 torneranno ad aprire le loro stanze a circa 150 ragazzi, sia pure a condizioni economiche molto meno favorevoli di quelle riservate agli odierni 2.000 dipendenti delle Camere.

LA FASCIA ALTA
Laurea (non solo economica) con almeno 105/110 e ottima conoscenza dell’inglese sono i requisiti di base per partecipare al concorso della Banca d’Italia (scadenza 5 febbraio 2018) che tra l’altro cerca laureati in legge per l’Arbitro Bancario Finanziario, statistici in grado di lavorare anche a modelli econometrici, laureati in economia sia per l’analisi dei comportamenti delle aziende che esperti di “orientamento nelle discipline economico-finanziarie”. Palazzo Koch cerca in tutto 76 giovani.

E Roma torna ad offrire un’altra discreta quantità di opportunità attraverso due grandi amministrazioni come il Ministero dell’Economia e delle Finanze e l’Inps. Il Mef (che avrà due anni di tempo per le assunzioni) si sta preparando a varare un bando per l’assunzione di 422 funzionari cui si aggiungono 212 funzionari e 24 dirigenti del suo braccio operativo: l’Agenzia delle Entrate.

Anche il piatto dell’Inps è ricco perché riguarda ben 365 posti. In questo caso il termine per le domande è scaduto mentre si attende per il 9 febbraio 2018 il calendario delle prove. Il “caso Inps” si presta ad un supplemento di analisi sulla fascia più alta del “popolo dei concorsi” perché l’Istituto ha ricevuto ben 22.519 domande che sono state sottoposte ad un primo screening.

Ebbene l’età media dei candidati ad entrare all’Inps è risultata di 33 anni. Inoltre il 64% di essi (cioè ben 14.400) ha presentato altri titoli oltre alla laurea, come certificazioni o titoli post laurea, utili per ottenere punteggi aggiuntivi. Molto buona fra i candidati anche la conoscenza dell’inglese poiché il 41% delle certificazioni su questa lingua sono di livello C1 o superiore.

A queste principali opportunità, Roma finisce per affiancare una miriade di occasioni di minore portata quantitativa. Ecco le 99 posizioni presso il Consiglio di Stato che affiancano le 37 dell’Avvocatura di Stato. E poi i 41 posti che dovranno essere coperti al ministero delle Infrastrutture, i 22 dell’Inail, i 5 della Consob. In questo scenario spiccano, infine, i 13 posti già messi a concorso nel 2017 dall’Agenzia del Demanio e i 15 da coprire presso l’Agenzia Industrie Difesa.
 
2018-01-14 22:08:39
© RIPRODUZIONE RISERVATA

PER POTER INVIARE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO

Se sei già registrato inserisci username e password oppure registrati ora.



24 commenti presenti
1 2 3
Eccellenze con raccomandazione. Solo quelle vinceranno i concorsi.
Commento inviato il 2018-01-15 09:56:11 da ambra7
IL concorso è per 1500 giovani che poi siano eccellenze lo si vedrà dopo
Commento inviato il 2018-01-15 08:50:31 da giulioconsole1
Evvai 1500 voti in più. Poi voteranno PD anche i genitori percui er Bomba si assicura così 4000-5000 povere anime inserendo i giovani nel mondo del precariato.
Commento inviato il 2018-01-15 09:57:53 da mircen
Ma chi ci crede?!!!
Commento inviato il 2018-01-15 11:01:54 da wellington
Per avere i voti si sono inventati anche i concorsi ......... per quanto riguarda le "eccellenze" ... necessita altro concorso per trovare chi in grado di giudicare "eccellenza si o no"
Commento inviato il 2018-01-15 12:00:02 da Roberto20
Io che ho qualche anno ricordo che ci accorgevamo dell'appropinquarsi delle elezioni da tre cose: 1- grandi concorsi pubblici, ricordo un concorso per 1 posto da ispettore alla motorizzazione dove eravamo non meno di 15.000 aspiranti e un'altro per 7 posti da capotecnico alle FFSS dove forse eravamo ancora di più Ma normalmente erano concorsi con graduatorie aperte per cui la speranza era l'ultima a morire. 2 - si asfaltavano strade a più non posso, strade su cui transitavano un centinaio di macchine al giorno ( ve lo ho detto che erano altri tempi ) 3 - case popolari a go go Mi sembra di vedere un film già visto
Commento inviato il 2018-01-15 08:22:29 da marvel125
Ma tutte queste belle notizie sotto elezioni? Votate per me che ve ne faccio di concorsi 10 volte di più!
Commento inviato il 2018-01-15 15:03:39 da Ferdinando
Benissimo i concorsi per la P.A. ma.....mi sembra alquanto sospetta la scelta dei tempi, così, a due mesi dalle elezioni! E poi c'è da vedere le condizioni del concorso: come con la "buona scuola" che ora licenziano i maestri/le maestre con decreti che hanno effetto retroattivo? Tutta questa "fretta" nell'assumere, o meglio, promettere di assumere mi lascia molto da pensare!
Commento inviato il 2018-01-15 12:35:16 da skywalker58
Ma guarda un po' nel privato funziona nella stessa maniera, ti assumono, ti pagano ( bene o male) e devi fare un lavoro, orrore!!
Commento inviato il 2018-01-15 15:25:16 da Xyz
Assume, giovani, eccellenze suona bene. C'e' da vedere COME saranno assunti, QUANDO saranno assunti e QUANTO intendono pagarli. In genere i "giovani eccellenti" gia' lavorano, per i privati o all'estero. Per farli diventare "dipendenti statali" ci vogliono dei validi incentivi (monetari e di carriera). Vedevo ieri in TV dei brillanti studenti di universita' privata che raccontavano che loro amici neolaureati avevano contratti per stage in Medio oriente (quello ricco evidentemente) da 4.000 euro (netti ? lordi ? che profili lavorativi ?). Da noi 4.000 lordi li prende un dirigente "junior" altro che neoassunti.
Commento inviato il 2018-01-15 07:52:22 da maurizzzio
Finalmente lo Stato riassume dando lavoro, dopo anni di cultura e di informazione criminalizzante sul dipendente pubblico
Commento inviato il 2018-01-15 12:47:52 da ricky
lo Stato assume eccellenze? basta dare un'occhiata dietro gli sportelli della PA.
Commento inviato il 2018-01-15 08:22:28 da vasfran
Speriamo bene! Perché l'attuale pubblico impiego è in gran parte ancora quello assistito, clientelare e parassitario degli anni '60, riprodottosi per partenogenesi, selezionando mediocri e lavativi e ferocemente sterminando i talenti e le energie più sane; quelle che potrebbero far volare il Paese. Basta vedere quanti cervelli in fuga tentano di rientrare e che destino incontrano quello che lo fanno.
Commento inviato il 2018-01-15 08:51:37 da Opinionator
Saranno pure eccellenze ma...raccomandate! Piatto ricco mi ci ficco. Chissà che tra qualche mese non arrivi in procura la denuncia per concorsi truccati da parte di qualche eccellenza, ma senza santi in paradiso.
Commento inviato il 2018-01-16 11:00:29 da renatomaz
giovani? non credo sia legale discriminare l'eta' della gente in Europa
Commento inviato il 2018-01-15 19:35:20 da monsieur lang
vere giovani eccellenze, non perdete tempo, andate all'estero, questi posti sono riservati alle eccellenze sue maestà, i raccomandati
Commento inviato il 2018-01-16 05:19:35 da mallus
Speriamo che almeno una volta riescano a fare un concorso "serio".
Commento inviato il 2018-01-16 11:46:04 da Cometadelta
Altri 1500 schiavi del cartellino badge e della timbratura, schiavi degli orari e delle strutture dove andranno a fare servizio...dopo i primi anni di entusiasmo i pentimenti, la delusione per le magre retribuzioni, il burn out e il bisogno di libertà ....poi il licenziamento ....tutta una presa in giro ....orchestrata dalla ministra.....ora credeteci poi ne riparleremo tra una diecina di anni ....
Commento inviato il 2018-01-15 12:30:50 da il_pensatore
Ci manderessimo Di Maio? Ah, ma bisognasse parlare in itagliano!
Commento inviato il 2018-01-15 19:14:44 da nickname2
Perfetto, copriremi quasi un centesimo dei posti scoperti nella pubblica amministrazione. Sempre che i concorsi si facciano. Perché dopo le elezioni....
Commento inviato il 2018-01-15 18:49:52 da A. Buendia
1 2 3
CERCA
promo
Facile.it
TUTTOMERCATO