Lavoro, in un decennio 732 mila occupati stranieri in più. Calano gli italiani
Immagine
In un decennio, tra il 2008 e il 2017, il numero complessivo dei lavoratori italiani è diminuito di 800 mila unità, mentre quello degli stranieri è aumentato di 732 mila: si tratta di 320 mila cittadini dell'Unione europea (+66,5%) e di 413 mila extracomunitari (+34,2%). Nello stesso periodo il numero degli italiani inattivi è diminuito dello 0,3% mentre quello degli stranieri è cresciuto in modo significativo. Sono questi i risultati di un'elaborazione dell'Osservatorio Statistico dei Consulenti del Lavoro su microdati ISTAT (relativi alle Forze di lavoro).

Questi avvenimenti sono avvenuti in un contesto demografico in cui gli stranieri residenti in Italia sono aumentati di 1,825 milioni (+57,5%, quasi a quota di 5 milioni), mentre gli italiani sono diminuiti di 325 mila unità (passando da 55.568 a 55.243 milioni, con un calo dello 0,6%). Dieci occupati su 100 sono di origine straniera, con un tasso di occupazione del 60,6%, superiore di 3 punti percentuali al tasso di occupazione dei soli italiani (57,7%). Sono le regioni del Nord Italia ad attirare maggiormente gli stranieri e, in particolare, circa 6 su 10 si collocano fra Nord Est e Nord Ovest, più di un quarto nel Centro del Paese e il restante 15% nel Mezzogiorno. La loro quota è massima nel Lazio (14,6%) e minima nel Molise (4,1%).

Uno straniero su tre è occupato in professioni non qualificate, contro l’8% degli italiani. Inoltre, lo stipendio netto medio di un dipendente full time straniero è inferiore di oltre un quinto a quello di un italiano. Questo gap è dovuto essenzialmente alla concentrazione degli occupati stranieri in lavori meno qualificati e con un minore livello di retribuzione.

 
2018-07-09 17:57:57
© RIPRODUZIONE RISERVATA
CONDIVIDI NOTIZIA

PER POTER INVIARE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO

Se sei già registrato inserisci username e password oppure registrati ora.



3 commenti presenti
La scoperta dell'acqua calda....
Commento inviato il 2018-07-10 16:49:30 da ghiringhelli
Ecco come funzione la deflazione salariale nel sistema mercantilistico dell'Euro. Pagare meno gli immigrati per abbassare i salari a scapito degli italiani.
Commento inviato il 2018-07-11 12:08:31 da minnamor
ma ci fanno vedere solo chi raccoglie pomodori? Provino a guardare le ditte cinesi che non rispettano nessuna regola e cambiano ragione sociale piuttosto che mettersi in regola con tasse e contributi, e naturalmente non assumono italiani, ma connazionali che lavorano, mangiano e dormono bambini compresi all'interno delle ditte, facile lavorare cos├Č
Commento inviato il 2018-07-12 10:24:37 da Lucia Firenze
CERCA
promo
Facile.it
TUTTOMERCATO