Redditi, gli italiani dichiarano in media 21mila euro (+1,2%). Dieci milioni di persone non pagano tasse
Immagine
Il reddito complessivo totale dichiarato dagli italiani nel 2017 ammonta a circa 843 miliardi di euro (+10 miliardi rispetto all'anno precedente) per un valore medio di 20.940 euro, in aumento dell'1,2% rispetto al reddito complessivo medio dichiarato l'anno precedente. È quanto emerge dalla rilevazione del ministero dell'Economia sulle dichiarazioni dei redditi delle persone fisiche per l'anno d'imposta 2016. La regione con reddito medio più alto è la Lombardia (24.750 euro, mentre la maglia nera va alla Calabria (14.950 euro).

Nel 2017 sono state presentate 40,9 milioni di dichiarazioni dei redditi Irpef; di queste i soggetti che dichiarano un'imposta netta sono 30,8 milioni mentre oltre 10 milioni di persone non ha pagato l'imposta, grazie alle detrazione o perché il reddito rientra nella no tax area. Una dichiarazione dei redditi su quattro, quindi, ha imposta netta pari a zero.

Il 45% dei contribuenti italiani dichiara fino a 15.000 euro e versa il 4,2% dell'Irpef totale mentre i «Paperoni» con oltre 300.000 euro di reddito sono 35.000 mila (lo 0,1%). Nella fascia tra 15 e 50mila euro si colloca invece il 50% dei contribuenti che dichiara il 57% dell'Irpef. Il 5,3% dichiara invece oltre 50.000 euro (39% dell'Irpef totale). A dichiarare più di 100.000 euro, invece, è poco più dell'1% dei contribuenti, di cui solo lo 0,1% supera i 300.000 euro.

Oltre 1,7 milioni di soggetti hanno dovuto restituire integralmente o parzialmente il bonus di 80 euro ricevuto, per un importo di circa 480 milioni di euro. Il 52%, pari a 902.000 soggetti, ha dichiarato una restituzione integrale, per un ammontare di 370 milioni di euro. Di questi 1,1 milioni hanno però ottenuto anche la restituzione di ritenute Irpef indebitamente versate, pari a 735 milioni di euro. Nel 2016 il bonus di 80 euro è stato distribuito a 11,5 milioni di soggetti, per un ammontare di 9,4 miliardi di euro. 

NUMERO CONTRIBUENTI E IMPOSTA NETTA: 40,9 milioni, in aumento di 100.000 soggetti (+0,25% rispetto all'anno precedente). L'imposta netta totale dichiarata è pari a 156 miliardi. Al netto degli effetti del bonus 80 euro, l'imposta netta Irpef è pari in media a 5.070 euro.

REDDITO COMPLESSIVO DICHIARATO: ammonta a circa 843 miliardi di euro (+10 miliardi dell'anno precedente) per un valore medio di 20.940 euro (+1,2%). Il reddito medio più elevato si trova in Lombardia (24.750 euro), seguita dalla provincia autonoma di Bolzano (23.450), mentre la Calabria ha il reddito medio più basso (14.950 euro).

TIPOLOGIE DI REDDITO: quelli da lavoro dipendente e da pensione sono circa l'82% del reddito complessivo dichiarato; il reddito da pensione circa il 30% del totale. I lavoratori autonomi mostrano il reddito medio più elevato (41.740 euro), mentre il reddito medio dichiarato dagli imprenditori (titolari di ditte individuali) è pari a 21.080 euro e - segnalano i consumatori - per la prima volta superano, anche se di poco, quello dei lavoratori dipendenti che si ferma a 20.680 euro. La media dei pensionati invece dichiara 17.170 euro.

CLASSI DI REDDITO: il 45% dei contribuenti, che dichiara solo il 4,2% dell'Irpef totale, si colloca nella fascia di reddito complessivo fino a 15.000 euro; in quella tra i 15.000 e i 50.000 euro rientra il 50% dei contribuenti, che dichiara il 57% dell'Irpef totale, mentre solo il 5,3% dei contribuenti dichiara più di 50.000 euro, versando il 39% dell'Irpef totale. Rispetto all'anno precedente, aumenta il numero dei soggetti che dichiarano più di 50.000 euro (+38.000). Ci sono poi i paperoni, ovvero circa 35.000 soggetti che un reddito complessivo oltre 300 mila euro (0,1% del totale contribuenti), per un ammontare complessivo di 321 milioni di euro.

CONTRIBUENTI «IMPATRIATI»: per i regimi impatriati e rientro dei cervelli i redditi medi lordi sono di 84.968,
circa 4 volte superiori al reddito medio da lavoro dipendente. Nel caso dei ricercatori il reddito medio di 153.700 è anche 7 volte maggiore del reddito medio da lavoro dipendente.

 
2018-03-28 19:43:40
© RIPRODUZIONE RISERVATA

PER POTER INVIARE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO

Se sei già registrato inserisci username e password oppure registrati ora.



12 commenti presenti
1 2
Dieci milioni non pagano le tasse,diecimilioni nonostante che non pagano le tasse si candideranno a prendere il sussidio di cittadinanza.
Commento inviato il 2018-03-28 19:55:01 da Domenico50
la giunta altro ieri ha aumentato vitalizi ex consiglieri,per alzare media. domenico sbagli,,,nei 10 milioni una parte rientra nella logica sussidi, manca numero di chi non presenta alcun reddito,,per non spaventare mercati.........bpasqua a tutti
Commento inviato il 2018-03-29 11:27:58 da fatti neri
il bonus presa in giro di Renzi: ecco com'è finita! Restituito!
Commento inviato il 2018-03-29 09:46:01 da Hornet900
Ci vogliono pene severe per chi evade le tasse.
Commento inviato il 2018-03-29 06:25:12 da ginestra2
10 milioni è normale considerando il numero dei non attivi, disoccupati e degli occupati che non superano la soglia di povertà.
Commento inviato il 2018-03-29 04:58:01 da minnamor
La frase non e' chiara, ma se ho capito bene i 35.000 ricchi ricchi pagherebbero 321 milioni di euro ? Meno di 100.000 a cranio ? Qualcosa non torna o hanno delle detrazioni eccezionali.
Commento inviato il 2018-03-28 23:29:54 da maurizzzio
L'unica e sola preoccupazione sono sempre le tasse?
Commento inviato il 2018-03-28 22:34:19 da OIGRESINOR
Mi piacerebbe sapere quanti di questi 10 milioni che non pagano tasse usano un SUV
Commento inviato il 2018-03-28 21:31:44 da aa bb
Ditela tutta per cortesia : Quanto Italiani prendono sussidio legge 104 , quanti invalidita' varie, quanri per essendo morti seguitano( i familiari a prendere la pensione, quanti espatriano in Portogallo ( per finta perche' tornano subito qui e pagano tutto in contanti x non farsi beccare ) etc etc.......
Commento inviato il 2018-03-28 21:21:02 da terminator1000
uno su 4 non paga tasse (10milioni!) non male direi beati loro; poi magari si lamentano pure invece di essere grati a quelli che le pagano anche x loro
Commento inviato il 2018-03-28 20:44:01 da 1pier
Bastano questi pochi (soliti..) dati per dimostrare che la nostra vera emergenza è l'evasione fiscale. Che ci siano solo 35.000 italiani a guadagnare più di 300.000 euro ed il 5,3% più di 50.000 conferma ancora una volta che sono solo i dipendenti ed i pensionati a tenere in piedi la nazione. E questa rimane sempre e comunque una vergogna.
Commento inviato il 2018-03-28 20:40:28 da dcbruno
Ma certo , il solito calcolo di trilussiana memoria, il mio reddito dichiarato, fa media con quelli dichiarati dai milionari e miliardari....!!! A proposito di Trilussa, facciamo ridere i polli.....!
Commento inviato il 2018-03-29 21:46:19 da paoluccio46
1 2
CERCA
promo
Facile.it
TUTTOMERCATO