Nuove Rsu, da domani al voto quasi 2,5 milioni di statali
Immagine
Da domani, e per tre giorni consecutivi, si voterà in tutte le amministrazioni pubbliche il rinnovo delle rappresentanze sindacali unitarie (Rsu). Sono chiamati alle urne quasi 2,5 milioni di lavoratori, dalla scuola alla sanità, dalla Pubblica amministrazione centrale agli enti locali. Potranno esprimere la loro preferenza anche i dipendenti con un contratto a tempo determinato. Stavolta il rinnovo delle Rsu assume una rilevanza particolare: si tratta della prima elezione dopo la nuova mappatura del pubblico impiego, diviso in quattro e non più in undici comparti. Ma soprattutto chi andrà a fare parte delle rappresentanze avrà voce in capitolo su premi, carriere e turni (tutti elementi affidati allo stipendio integrativo). Diventano, infatti, operative le regole stabilite con i nuovi contratti, dopo la riforma Madia. 
2018-04-16 14:51:37
© RIPRODUZIONE RISERVATA
CONDIVIDI NOTIZIA

PER POTER INVIARE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO

Se sei già registrato inserisci username e password oppure registrati ora.



0 commenti presenti
CERCA
promo
Facile.it
TUTTOMERCATO