Noi e l’Europa/ Affidabilità, poi la sfida sulle regole
di Osvaldo De Paolini
Sostiene l’onorevole Luigi Di Maio che «lo spread non è indicativo della felicità degli italiani» e che altro non è che un «gioco dell’establishment spaventato da questo governo perché sperava che tutto restasse com’era». Tanto è vero che «un anno fa lo spread era 50 punti più alto, oggi sale e sembra che stia crollando tutto». Ha ragione Di Maio: un anno fa il differenziale tra Btp e Bund tedeschi ruotava attorno a quota 210. Mentre ieri ha...

CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



2018-05-22 00:42:27
© RIPRODUZIONE RISERVATA
CONDIVIDI NOTIZIA

PER POTER INVIARE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO

Se sei già registrato inserisci username e password oppure registrati ora.



0 commenti presenti
CERCA
promo
Facile.it
TUTTOMERCATO