Borse europee in rosso. Maglia nera a Piazza Affari
Immagine
(Teleborsa) - Piazza Affari rimane bersaglio delle vendite a metà giornata, in un'Europa che si mostra sotto la linea di parità.

Occhi puntati su Charlevoix, in Canada, dove oggi si aprirà il G7: il summit internazionale che si svolgerà dall'8 al 9 giugno. Il vertice vedrà incontrarsi, come di consueto, i leader delle sette nazioni più avanzate al mondo. C'è grande attesa per il Presidente del Consiglio italiano Giuseppe Conte, al suo debutto internazionale. Dal fronte macro, in calo l'industria tedesca nel mese di aprile e quella francese.

Seduta in frazionale ribasso per l'Euro / Dollaro USA, che lascia, per ora, sul parterre lo 0,42%. Lieve aumento dell'oro, che sale a 1.299,9 dollari l'oncia. Il Petrolio (Light Sweet Crude Oil) continua la seduta poco sotto la parità con una variazione negativa dello 0,56%.

In deciso rialzo lo spread, che si posiziona a 262 punti base, con un forte incremento di 15 punti base, mentre il BTP con scadenza 10 anni riporta un rendimento del 3,05%.


Nello scenario borsistico europeo vendite su Francoforte che registra un ribasso dello 0,80%. Pensosa Londra, con un calo frazionale dello 0,63%. Poco mosso Parigi che mostra un -0,11%.

Giornata no per la borsa italiana, con il FTSE MIB che sta lasciando sul terreno l'1,57%. Sulla stessa linea il FTSE Italia All-Share che retrocede dell'1,56%

Si distingue a Piazza Affari il settore Chimico ed esibisce un +2,59% sul precedente. Nel listino, le peggiori performance sono quelle dei settori Servizi per la finanza (-2,10%), Banche (-1,75%) e Beni e servizi per l'industria (-1,72%).

Affondano o perdono terreno tutte le Blue Chip di Milano. Resiste solo Buzzi Unicem che lima dello 0,05%. I più forti ribassi si verificano su CNH Industrial, che continua la seduta con -3,32%.

Tonfo di Banco BPM, che mostra una caduta del 3,27%.

Lettera su Banca Generali, che registra un importante calo del 2,88%.

Affonda Azimut, con un ribasso del 2,65%.

Unico titolo a media capitalizzazione a Milano, SOL ottiene un +2,98%. Le più forti vendite, invece, si manifestano su Falck Renewables, che prosegue le contrattazioni a -3,96%.

Crolla ASTM, con una flessione del 3,10%.

Vendite a piene mani su Anima Holding che soffre un decremento del 3,09%. La raccolta netta del Gruppo nel mese di maggio 2018 è stata negativa per circa 812 milioni di euro. Il totale delle masse gestite a fine mese è pari a circa 93,2 miliardi di euro, in aumento di circa il 24% rispetto al dato di fine maggio 2017.

Giornata no per Cattolica Assicurazioni che registra un ribasso del 2,86%.

2018-06-08 13:00:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA
CONDIVIDI NOTIZIA

PER POTER INVIARE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO

Se sei già registrato inserisci username e password oppure registrati ora.



0 commenti presenti
CERCA
promo
Facile.it
TUTTOMERCATO