Borse europee in rosso. Piazza Affari limita le perdite
Immagine
(Teleborsa) - Pioggia di vendite sui principali mercati del Vecchio Continente. Anche Piazza Affari è stata oggetto di realizzi, anche se con perdite minori.

L'Euro / Dollaro USA prosegue gli scambi con un guadagno frazionale dello 0,57%. L'Oro mostra un timido guadagno, con un progresso dello 0,26%. Perde terreno il petrolio (Light Sweet Crude Oil), che scambia a 60,55 dollari per barile, con un calo dell'1,32%.

Sui livelli della vigilia lo spread, che si mantiene a 137 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si posiziona all'1,98%.

Nello scenario borsistico europeo seduta negativa per Francoforte, che scivola dell'1,59%. Giù anche Londra, dell'1,05%, e Parigi, che segna un calo dello 0,64%. Sessione debole per il listino milanese, che termina con un calo dello 0,32% sul FTSE MIB.

Alla chiusura di Milano risulta che il controvalore degli scambi nella seduta odierna è stato pari a 2,64 miliardi di euro, con un incremento del 29,55%, rispetto ai precedenti 2,04 miliardi di euro; mentre i volumi scambiati sono passati da 1,76 miliardi di azioni della seduta precedente agli odierni 2,06 miliardi, mentre i contratti si sono attestati a 317.205, rispetto ai precedenti 264.916.

Su 225 titoli trattati in Borsa di Milano, 118 hanno terminato la seduta con una flessione, mentre i rialzi sono stati 89. Invariate le rimanenti 18 azioni.

In buona evidenza a Milano i comparti Utility (+0,86%), Chimico (+0,73%) e Petrolifero (+0,53%). Nella parte bassa della classifica di Piazza Affari, sensibili ribassi si sono manifestati nei comparti Tecnologico (-2,22%), Costruzioni (-1,98%) e Telecomunicazioni (-1,95%).

Tra le migliori azioni italiane a grande capitalizzazione, brilla Unipol, con un forte incremento (+2,89%).

Tra gli altri finanziari, ottima performance per Banco BPM, che registra un progresso del 2,32%. Ben impostata BPER, che mostra un incremento dell'1,86%.

Le peggiori performance, invece, si sono registrate su Mediaset, che ha chiuso a -4,15%.

Sensibili perdite per STMicroelectronics, in calo del 2,58%.

Giù Telecom Italia, che arretra del 2,37%.

Al Top tra le azioni italiane a media capitalizzazione, Biesse (+4,56%), Saras (+3,33%), Interpump (+2,35%) e CIR (+2,30%). Le più forti vendite, invece, si sono abbattute su Banca Ifis, che ha terminato le contrattazioni a -5,75%.
2018-03-13 18:00:02
© RIPRODUZIONE RISERVATA
CONDIVIDI NOTIZIA

PER POTER INVIARE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO

Se sei già registrato inserisci username e password oppure registrati ora.



0 commenti presenti
CERCA
promo
Facile.it
TUTTOMERCATO