Edilizia USA, cala la fiducia dei costruttori
Immagine
(Teleborsa) - Cala la fiducia del settore immobiliare USA, sintetizzata dall'indice NAHB. A giugno il dato è sceso di due punti portandosi a 68. Il dato è inferiore alle attese del mercato che erano per un livello stabile a 70 punti.

L'indicatore, elaborato dalla National Association of Home Builders (NAHB), rappresenta un quadro sintetico delle aspettative di vendita dei costruttori nel presente e nell'arco dei prossimi sei mesi: una lettura inferiore a 50 mostra una prevalenza di giudizi negativi, mentre un livello superiore indica maggiore ottimismo.

"I costruttori sono ottimisti riguardo alle condizioni del mercato immobiliare in quanto la domanda dei consumatori continua a crescere" - ha dichiarato il presidente di NAHB Randy Noel -. "Tuttavia, i costruttori sono sempre più preoccupati che le tariffe applicate al legname canadese e ad altri prodotti importati danneggino l'accessibilità abitativa. I prezzi record del legname, infatti, hanno fatto aumentare, da gennaio 2017, di quasi 9.000 dollari il prezzo di una nuova casa unifamiliare".

"Il miglioramento della crescita economica, la continua creazione di posti di lavoro e una solida domanda di alloggi dovrebbero stimolare ulteriori costruzioni unifamiliari nei prossimi mesi" - ha aggiunto il numero uno di NAHB, Robert Dietz. "Tuttavia, i costruttori hanno bisogno di accedere a legname e ad altri materiali da costruzione, a costi ragionevoli, al fine di fornire case a prezzi competitivi".

Per quanto riguarda le singole componenti dell'indice, quello sulle vendite attuali è sceso a 75 punti, quello relativo alle vendite dei prossimi sei mesi è calato a 76 punti, così come quello rappresentativo del traffico dei possibili acquirenti diminuito a 50 punti.
2018-06-18 16:30:02
© RIPRODUZIONE RISERVATA
CONDIVIDI NOTIZIA

PER POTER INVIARE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO

Se sei già registrato inserisci username e password oppure registrati ora.



0 commenti presenti
CERCA
promo
Facile.it
TUTTOMERCATO