Lavoro, aumentano le assunzioni ma meno dei licenziamenti
Immagine
(Teleborsa) - Nei primi quattro mesi dell'anno aumentano le assunzioni, ma meno rispetto ai licenziamenti.

Nel periodo gennaio-aprile 2018, le assunzioni, riferite ai soli datori di lavoro privati, sono aumentate del 10,4% rispetto allo stesso periodo del 2017. Lo rivela l'INPS che spiega che sono in crescita tutte le componenti: contratti a tempo indeterminato +4%, contratti di apprendistato +14,5%, contratti a tempo determinato +8,6%, contratti stagionali +3,6%, contratti in somministrazione +23,2% e contratti intermittenti +11,1%.

Nei primi quattro mesi dell'anno si conferma l'aumento delle trasformazioni da tempo determinato a tempo indeterminato (+65.000), che registrano un forte incremento rispetto al periodo gennaio-aprile 2017 (+68,1%). In contrazione risultano invece i rapporti di apprendistato confermati alla conclusione del periodo formativo (-19,5%).


Tuttavia, le cessazioni sono risultate in aumento rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente con un +15,7%: a crescere sono le cessazioni di tutte le tipologie di rapporti a termine, soprattutto i contratti a tempo determinato e in somministrazione, mentre diminuiscono quelle dei rapporti a tempo indeterminato (-4,4%).
2018-06-22 08:15:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA
CONDIVIDI NOTIZIA

PER POTER INVIARE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO

Se sei già registrato inserisci username e password oppure registrati ora.



0 commenti presenti
CERCA
promo
Facile.it
TUTTOMERCATO