Spread e CDS di nuovo in ascesa. Bankitalia e ABI rassicurano
Immagine
(Teleborsa) - Torna a salire lo Spread: il differenziale fra il rendimento del BTP italiano ed il "più sicuro" Bund tedesco si è spinto sino a 264 punti (+6,6%), lontano dai picchi di oltre 300 punti toccati di recente, a causa dell'incertezza sulla formazione del nuovo Governo, ma ancora troppo alto rispetto alla media dell'ultimo anno.

Frattanto si può notare che questo differenziale si è allargato a causa dell'aumento del rendimento del BTP al 3,05%, ma ancor più per il calo di quello del Bund allo 0,43% (-11%).

La ragione? Ce ne sono due: la pura speculazione ed una giustificata avversione al rischio. In effetti, si può notare che i certificati assicurativi a copertura dle rischio default dell'Italia, ovvero i CDS a 5 anni, sono saliti parallelamente a 243 punti.

Sullo Spread si è soffermato oggi anche il Direttore generale di Bankitalia, Salvatore Rossi, in occasione della sue giorni delle Fondazioni bancarie dell'ACRI. Il dirigente di Palazzo Koch ha spiegato che questi aumenti rispondono al diffondersi della "percezione che aumenti il rischio" di una rottura con l'UE e l'euro e che "ne esca l'Italia o un altro paese".

Rossi ha definito però "piccola" la probabilità che questo rischio si concretizzi e poi ha precisato che sullo Sprad non opera solo la speculazione, che definisce "un fattore secondario", ma soprattutto l'esigenza di coprirsi degli operatori del risparmio, che vedono in gioco la loro credibilità e reputazione e quindi vendono titoli in massa. "Lo spread non è un mistero, non è una cosa esoterica", ha detto Rossi.

Anche Antonio Patuelli, Presidente dell'ABI, ha commentato la crescita "preoccupante" dello Spread, ma ha anche precisato che questo aumento con l'euro è "infimo" rispetto a quando c'era la lira. "Ci stiamo spaventando da qualche settimana per una crescita dello spread oltre 200 punti base, perché eravamo abituati a stare sui 100. Ma questi sono i dati dei tassi con l'euro: possono essere elevati, ma sono sempre nell'infimo rispetto alla lira", ha detto.


2018-06-08 13:30:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA
CONDIVIDI NOTIZIA

PER POTER INVIARE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO

Se sei già registrato inserisci username e password oppure registrati ora.



0 commenti presenti
CERCA
promo
Facile.it
TUTTOMERCATO