Tensioni sui dazi zavorrano materie prime, finanziari e automotive
Immagine
(Teleborsa) - Le rinnovate tensioni commerciali con Donald Trump che gioca al rialzo sulla guerra dei dazi mettono di cattivo umore gli investitori. Si è aperta, infatti una seduta nera per Piazza Affari, che scambia in netto calo, in accordo con gli altri Listini continentali, che accusano perdite consistenti. Il FTSE MIB mostra una discesa dell'1,50%, arrestando la serie di quattro rialzi consecutivi, avviata giovedì scorso. Sulla stessa linea, perde terreno il FTSE Italia All-Share, che retrocede dell'1,42%.

Forte nervosismo e perdite generalizzate a Milano su tutti i settori, senza esclusione alcuna. Nel listino, i settori materie prime (-3,37%), servizi finanziari (-2,46%) e automotive (-2,07%) sono tra i più venduti.

Affondano o perdono terreno tutte le Blue Chip di Milano. Le peggiori performance si registrano su CNH Industrial che ottiene -3,69%. Seduta drammatica per Tenaris che crolla del 3,39%, penalizzata anche da un downgrade a "neutral" da parte di Credit Suisse . Sensibili perdite per Exor in calo del 2,94%. A seguire FCA che accusa una perdita del 2,55%.



2018-07-11 10:45:03
© RIPRODUZIONE RISERVATA
CONDIVIDI NOTIZIA

PER POTER INVIARE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO

Se sei già registrato inserisci username e password oppure registrati ora.



0 commenti presenti
CERCA
promo
Facile.it
TUTTOMERCATO