Reddito di cittadinanza solo per gli italiani: M5S e Lega fissano i paletti anti-migranti
Immagine
Via libera della Camera alla mozione M5S-Lega per introdurre il reddito di cittadinanza. L'Aula di Montecitorio ha approvato un testo che prevede anche un «monitoraggio» delle misure volto a «garantire l'erogazione del reddito di cittadinanza soltanto ai cittadini italiani che ne hanno davvero diritto». La mozione chiede anche di «valutare l'opportunità di assumere iniziative per assegnare una pensione di cittadinanza ai cittadini italiani». Respinte invece le mozioni degli altri gruppi parlamentari, che tra l'altro chiedevano il rafforzamento del reddito di inclusione.
Con la mozione approvata dalla Camera con 290 voti favorevoli e 230 contrari, la maggioranza impegna il governo ad «assumere iniziative per il contrasto alla povertà, alla diseguaglianza e all'esclusione sociale nonché a favorire la promozione delle condizioni che rendano effettivo il diritto al lavoro e alla formazione».

 


Le misure, secondo quanto si legge, prevedono anche un «monitoraggio» volto a «garantire l'erogazione del reddito di cittadinanza soltanto ai cittadini italiani che ne hanno davvero diritto». Il percorso prevede inoltre il potenziamento delle politiche attive attraverso la valorizzazione dei centri per l'impiego. La maggioranza chiede anche al governo di lavorare in Europa per «adottare iniziative per potenziare, estendere e rendere più efficace ed efficiente la gestione dei fondi che incidono sulle politiche di welfare». Anche gli altri gruppi parlamentari hanno presentato mozioni sui temi della lotta alla povertà ricevendo però parere negativo da parte del governo, con l'eccezione del capitolo che riguarda il potenziamento dei centri dell'impiego.
2018-09-11 18:06:08
© RIPRODUZIONE RISERVATA
CONDIVIDI NOTIZIA
APPROFONDIMENTI

PER POTER INVIARE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO

Se sei già registrato inserisci username e password oppure registrati ora.



18 commenti presenti
1 2
E' ci mancava pure che era riservato anche a questi parassiti ,delinquenti della peggior specie di clandestini...!
Commento inviato il 2018-09-11 20:29:40 da ciao772
Il reddito di cittadinanza si chiama così perchè è sempre stato riservato ai cittadini italiani, è sempre stata questa la proposta di legge nella sua versione originale del M5S.
Commento inviato il 2018-09-11 19:35:22 da Margherita V.
Giusto, prima noi cittadini italiani. Avanti cosi, insieme si cambi l'Italia !
Commento inviato il 2018-09-11 20:12:57 da Anima limpida
Giusto, prima noi cittadini italiani. Avanti cosi, insieme si cambi l'Italia !
Commento inviato il 2018-09-11 20:12:13 da Anima limpida
Il PD lo avrebbe dato anche ai Rom poi se il popolo si rivolta parlano di razzismo!!!!!
Commento inviato il 2018-09-12 09:40:57 da apritegliocchi
E approvate un decreto urgente per una moratoria almeno decennale sulla concessione della cittadinanza italiana. Sennò si chiude la porta e ci entrano dalla finestra. Ne abbiamo già diversi milioni, resi incautamente ed irresponsabilmente italiani... questi non li cacciamo più, almeno con le buone...
Commento inviato il 2018-09-12 09:58:31 da sr.pococurante
Mi sembra ovvio che sia riservato ai cittadini italiani, anche se qualche sinistrato vorrebbe il contrario.
Commento inviato il 2018-09-12 08:05:49 da malatemporacurrunt
Reddito di inclusione? Guai se avessimo avuto ancora il Pd al Governo.
Commento inviato il 2018-09-12 10:35:07 da Socio
E voi pensate che i giudici del Pd se ne staranno buoni?? Vedrete che il provvedimento sara' giudicato incostituzionale e dovranno essere inseriti anche gli stranieri.
Commento inviato il 2018-09-12 00:09:21 da TonyGiampy
Se lo sa la Boldrini! La sua migrantossessione ne soffrirebbe immensamente! Lei avrebbe dato tutto solo alle sue adorate risorse... come Soros le dice...
Commento inviato il 2018-09-12 00:41:29 da ariano
sarebbe di aiuto certamente per chi anche cercando non riesce ad essere ricollocato in un posto di lavoro ma,darebbe allo stesso modo via ad un sottobosco di parassitismo assistito da chi di lavorare non ha nessuna voglia.Sarebbe piu' costruttivo pensare ad un progetto stabile per mettere le aziende SERIE in condizioni di assumere personale .Inoltre i paletti funzionerebbero solo per i clandestini mentre anche chi e' in italia regolarmente ma solo da pochi mesi usufruirebbe del reddito sottraendolo ad altri ITALIANI in poverta'.Un bel sogno ma non realizzabile se non per breve tempo come inutile esperimento sociale .
Commento inviato il 2018-09-12 11:52:49 da mechwarrior
Chi è in Italia solo da pochi mesi potrà aver ricevuto un permesso di residenza, temporaneo, umanitario o altro, ma non ha la cittadinanza italiana. Quindi il problema non si pone. Chi invece è straniero di nascita, ma è cittadino italiano (occorrono, a seconda dei casi 5 oppure 10 anni di permanenza, oppure chi è nato in Italia è ha ottenuto la cittadinanza al diciottesimo anno di età) è nel giusto diritto di ottenere tale beneficio.
Commento inviato il 2018-09-12 13:09:23 da egocentrico
Un reddito si può concedere, ma con dei precisi paletti temporali. Serve a chi è stato licenziato e non gode di cassa integrazione o di sussidio di disoccupazione (non tutti ne beneficiano, anzi), a chi non ha ancora trovato un lavoro (e qui è necessario stabilire una durata del' erogazione di tale reddito). Non è una cattiva idea. I problema è che in Italia (paese che funziona poco e male) ogni regola messa in essere viene sempre stravolta e alterata dalla politica incapace e dai troppi furbastri, ed è quindi facile che, alla fine, possa risultare in un dispendio "quasi" inutile di denaro, uno "scivolone", come ha scritto Lei.
Commento inviato il 2018-09-12 13:19:09 da egocentrico
20 anni di lavoro in italia ,pagando contributi come tutti voi (più coretto di tanti di voi) ,mai chiesta la cittadinanza e per questo sono un parassita ? Grazie ! Vai con il reddito per solo "Cittadinanza" !!!
Commento inviato il 2018-09-12 08:07:14 da m.marin
Se denunciano un reddito e pagano le tasse, significa che hanno una occupazione o una attività, quindi non hanno bisogno di tale reddito, ne lo possono chiedere. Ma devono comunque essere cittadini italiani. In tale posizione, anche se nati agli Antipodi e non hanno un lavoro, hanno diritto al reddito. Ma sono certo che i nati al' estero, diventati poi cittadini italiani, hanno tutti una occupazione.
Commento inviato il 2018-09-12 13:26:40 da egocentrico
Secondo me stanno facendo un errore madornale. Il reddito di cittadinanza e' stato gia' sperimentato in altri Stati (che tendono ad essere ben piu' "civili" dell'Italia) e non ha funzionato (tranne che in quelli con quattro gatti come abitanti). E noi dove vogliamo andare? Qui si fa uno scivolone che rimarra' negli annali della storia.... oppure finira' su Paperissima. Il tempo mi dara' ragione, vedrete.
Commento inviato il 2018-09-12 10:17:22 da Riccardo_UK
emerita baggianatta ! se pagano le tasse e denunciano redditi hanno diritto anche i non italiani! il resto e fuffa elettorale!
Commento inviato il 2018-09-11 21:42:40 da bike
Vergognoso e oltraggio alla Costituzione
Commento inviato il 2018-09-12 03:58:58 da giulioconsole1
1 2
CERCA
promo
Facile.it
TUTTOMERCATO